spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La Capanna del Gallo, grande novità: adesso c’è anche il menu degustazione

    Si chiama Il Primo Viaggio, ed è disponibile tutti i giorni; sabato sera e domenica a pranzo solo su prenotazione. Elaborato dallo chef Fabio Coccia

    FABBRICA (SAN CASCIANO) – A La Capanna del Gallo, osteria nel borgo di Fabbrica (via di Fabbrica, 9), lungo la strada che dalla Sambuca sale su verso Campoli, Santa Maria a Macerata, Tignanello e Montefiridolfi, oltre al classico menu alla carta, adesso c’è una possibilità in più.

    Da alcuni giorni è infatti presente anche un nuovissimo menu degustazione (lo vedete sotto).

    “Un percorso culinario – dicono dallo staff de La Capanna del Gallo – che offre un’opportunità unica per deliziare il palato con piatti innovativi a cura del nostro chef Fabio Coccia“.

    Si chiama Il Primo Viaggio, ed è disponibile tutti i giorni; sabato sera e domenica a pranzo solo su prenotazione.

    Info

    Indirizzo: Via di Fabbrica 9, San Casciano

    Telefono: 0558244228 – 3666627524

    Sito web: www.lacapannadelgallo.com

    Pagina Facebook: https://www.facebook.com/LaCapannaDelGallo

    Che Ribs… Per Bacco!
    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...