spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La famiglia di Sara Bartoli ringrazia tutta la cittadinanza per la vicinanza in un dramma così grande

    "L'affetto dell'intera comunità, nei confronti della nostra famiglia, ci ha profondamente commosso, ed in piccola parte, ha contribuito ad attenuare il nostro grande dolore"

    SAN CASCIANO – Riceviamo e pubblichiamo, da parte della famiglia di Sara Bartoli, investita e, purtroppo, rimasta uccisa il 27 luglio scorso lungo la SP92 Grevigiana per Mercatale, un ringraziamento pubblico da parte dei suoi familiari.

    Ai quali vanno ancora le condoglianze, la vicinanza e l’affetto del nostro giornale e di tutta la nostra comunità di lettori.

    La grande dignità con la quale la famiglia Bartoli ha affrontato una tragedia di questa portata, si legge anche nelle righe che pubblichiamo.

    Attraverso Il Gazzettino del Chianti, vorremmo estendere all’intera redazione del giornale, a tutti i vostri lettori ed all’intera comunità locale, i nostri più sentiti ringraziamenti, per la vicinanza che abbiamo ricevuto, dopo la tragedia che ci ha colpito.

    L’affetto dell’intera comunità, nei confronti della nostra famiglia, per la perdita di nostra figlia Sara, ci ha profondamente commosso, ed in piccola parte, ha contribuito ad attenuare il nostro grande dolore.

    Famiglia Bartoli/Degl’Innocenti

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...