spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Le nuove fioriere in centro a San Casciano resistono due settimane: distrutta la prima

    E' una di quelle posizionate lungo via IV Novembre, a pochi metri da piazza Pierozzi: probabilmente rotta dall'impatto di un mezzo in manovra

    SAN CASCIANO – Quindici giorni. Da quel 10 giugno in cui vennero posizionate in tutto il centro storico di San Casciano.

    La prima fioriera in cotto è stata trovata distrutta questa mattina, venerdì 25 giugno.

    Alcuni hanno detto, a bassa voce, “pensavamo succedesse prima…”.

    Si tratta di uno dei vasi in cotto, con lo stemma del comune di San Casciano e piante verdi ad abbellire, collocati in via IV Novembre, a poca distanza da piazza Pierozzi.

    Vedendo l’immagine viene da pensare che si sia trattato di un mezzo in manovra (un’auto? Uno dei furgoni che riforniscono i negozi, bar e ristoranti?) che ha impattato nel grande vaso.

    Causandone la rottura e la fuoriuscita del terriccio.

    Non sappiamo se chi ha causato il danno abbia contattato il comando della polizia municipale per informare dell’accaduto.

    Così come non sappiamo se possano esserci delle telecamere (pensiamo sinceramente di no) che possano aver ripreso quando accaduto.

    Quel che è certo è che dopo due settimane in primo dei grandi (e bellissimi) vasi è andato in frantumi.

    Speriamo che non sia l’inizio… di una serie.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...