venerdì 25 Settembre 2020
Altre aree

    Le parole di Mika a San Casciano: “Sarà un video visto in tutto il mondo e lo facciamo… qua!”

    "Un grazie al Teatro Comunale Niccolini, al Comune, al sindaco perché è stato una cosa che abbiamo deciso velocemente. Grazie a quelli che ci stanno aiutando, ai carabinieri e anche i negozi"

    SAN CASCIANO – Quando Mika oltrepassa la transenna di via Roma per accedere a piazza Pierozzi questa lo accoglie con un applauso.

    # Mika: il video per la sua Beirut martoriata dalle esplosioni, girato nel cuore di San Casciano

    Sono tantissime le persone non solo in via Machiavelli, ma anche in via Morrocchesi: persone sulle terrazze, mai viste aperte prima della sera di venerdì 11 settembre.

    Tutti sbigottiti, anche ai tavoli della pizzeria, del ristorante e dal bar dove i clienti non avrebbero mai immaginato di assistere a uno spettacolo del genere.

    E forse entreranno pure a far parte del video, con le riprese effettuate da ogni angolo e da un piccolo drone.

    A Mika sono bastati tre ciak per avere le immagini giuste, ma prima di iniziare si è rivolto così ai presenti: “Prima di cominciare a girare vorrei chiedere scusa per questa piccola invasione che abbiamo provocato questa sera”.

    “Forse voi siete rimasti scioccati per la nostra presenza – ha proseguito – però non facciamo rumore, non facciamo chiasso, siamo molto discreti e poi andiamo via”.

    “Sono molto felice – ha aggiunto – e molto orgoglioso di fare un concerto in beneficenza che sarà visto in tutto il mondo non soltanto su internet ma anche su altri canali in più di sette paesi”.

    “Sarà visto in tutto il mondo – sono state ancora le parole della superstar – dalla Corea agli Stati Uniti, e ragazzi… lo facciamo qua a San Casciano! (e qui la piazza si è riempita di un caloroso applauso)”.

    “Un grazie – ha tenuto a dire – va al Teatro Comunale Niccolini per il sostegno, grazie al Comune, al sindaco perché è stato una cosa che abbiamo deciso velocemente. Grazie a tutto lo sforzo di quelli che ci stanno aiutando, ai carabinieri e anche i negozi”.

    Da qui in poco più di venti minuti la grossa sfera che ha illuminato la scena si è spenta Mika è tornato al Teatro Niccolini, seguito da una schiera di ragazzine per strappargli un autografo, un selfie.

    Ma lui, con il consueto sorriso, si è scusato di non poter esaudire i loro desideri.

    Pazienza, certamente non mancherà l’occasione perché Mika lo si potrà rincontrare per le vie di San Casciano: non è un caso che abbia scelto la piazza del paese che porterà nei prossimi giorni in tutto il mondo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino