spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Primo anno per la bellissima manifestazione organizzata in biblioteca comunale

    “Dear Father Cristmast, I would like a bone for my dog Tobia…”. Nessun giocattolo o videogioco, ma un osso per il proprio cucciolo di cane. E’ con questa tenera richiesta che Anna Cappelli, la piccola utente della biblioteca di San Casciano, ha conquistato non solo il cuore di Sir Babbo Natale, versione anglosassone di quella tradizionale, chiamato ad ascoltare i desideri espressi in inglese dai bambini chiantigiani, ma è stata anche premiata dal Comune di San Casciano con la consegna di un libro per ragazzi. Insieme ad Anna, sono nove i vincitori singoli e di gruppo saliti sul podio natalizio del concorso “Father Cristmas Is Here!”, ideato dall’insegnante Debora Chellini nell’ambito del laboratorio di inglese Story Time ed organizzato dalla biblioteca comunale di San Casciano.

     

    Delle centinaia di letterine imbucate nella cassetta postale della biblioteca, trasformata per l’occasione in una sorta di ufficio postale di Babbo Natale, sono state selezionate non quelle scritte in un inglese perfetto ma gli elaborati che per contenuto, decorazione, utilizzo dei materiali e presentazione si sono rivelate i più originali. Ad evidenziarlo è la promotrice dell’iniziativa Debora Chellini.

     

    “Ci hanno colpito – dice – le tante lettere che hanno fatto emergere la grande generosità dei bambini, i desideri espressi sono richieste a favore di altri, nella maggior parte dei casi di bambini bisognosi e poveri, particolarmente apprezzate sono state anche le lettere disegnate e realizzate a mano come quella riprodotte in coloratissimi pop up, un lavoro riuscito grazie ai bibliotecari e alla partecipazione attiva delle insegnanti che hanno considerato il concorso uno strumento didattico per gli allievi e un pretesto per familiarizzare con il glossario della lingua inglese”.

     

    I lavori sono stati premiati in base alle sezioni lettera individuale e lettera di gruppo o classe cui hanno partecipato studenti di età compresa tra i 5 e i 10 anni. Nel primo caso hanno vinto Luca Massei, Matilde Alla, Giulio Aradei, Riccardo Cicchini, Giordano Cardini Canocchi, Serena Giani. Per quanto riguarda il lavoro di classe si sono aggiudicati il premio, cinque libri a classe, la quinta A della scuola primaria di San Casciano e la quarta B della scuola primaria di Cerbaia. Diplomi di partecipazione sono stati poi consegnati alla scuola primaria parificata di Sammontana (Montelupo fiorentino) e all’Istituto comprensivo della scuola Niccolò Machiavelli di San Casciano.

     

    A premiare i lavori dei bambini l’assessore alla Cultura Chiara Molducci. “La prima edizione di un’occasione speciale – ha commentato l’assessore – che ha dato spazio ai sogni dei bambini premiando quelli che credono nel mondo ‘internazionale’ di Babbo Natale”. Bambini come Luca Massei che, nella sua letterina in inglese, ha dato appuntamento a Father Cristmas per un incontro a San Casciano aggiungendo che se per caso non lo avesse visto in biblioteca l’avrebbe sicuramente incrociato nei suoi sogni.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...