spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maltempo, ancora una volta alberi giù in via di Luiano: intervento dei volontari de La Racchetta

    La tempesta di vento e pioggia di questa mattina ha (di nuovo) causato cadute lungo la strada che collega Mercatale con la valle della Greve e Il Ferrone

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Il maltempo si è reso protagonista di nuovo nella mattinata di oggi, sabato 17 settembre.

    Tanto che sono dovuti intervenire i volontari della Protezione Civile de La Racchetta e la polizia locale di San Casciano per problemi alla viabilità.

    In realtà, i volontari de La Racchetta di San Casciano erano intervenuti già nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 16 settembre, in via di Mucciana (in località denominata Il Mulino) dove un grosso ramo era caduto sulla strada, ostruendo il passaggio alle famiglie residenti.

    Intervento che si è concluso poco prima delle 20, ed ha visto impegnati quattro volontari.

    Poi, come detto, la tempesta di acqua e vento si stamani, iniziata attorno alle 11. E conseguente intervento in via di Luiano, a Mercatale: strada in cui molto sepsso quando ci sono situazioni di maltempo si assiste a caduta alberi o rami.

    A cadere stavolta, all’altezza del civico 8, un pino che ha ostruito parte della sede stradale.

    Anche in questo caso sono intervenuti i volontari de La Racchetta. Che, dopo un attento sopralluogo, hanno notato che un altro pino poco distante da quello caduto si era spezzato, appoggiandosi a un’altra pianta, minacciando di cadere anch’esso sulla carreggiata.

    Richiesto l’intervento anche della polizia locale di San Casciano, che ha provveduto a chiudere la strada il tempo necessario ad abbattere il pino pericolante e togliere quello caduto. Intervento che si è concluso dopo le 13. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...