spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il centravanti della Fiorentina ha concluso il suo tour nel Chianti nel paradiso del vino

    BARGINO (SAN CASCIANO) – Forze qualcuno inizierà a chiedersi (con il sorriso sulle labbra… in puro stile toscano) se il recupero di Mario Gomez, centravanti della Fiorentina infortunatosi alcune settimane fa contro il Cagliari, proceda bene… .

     

    Perché in questi giorni gli "avvistamenti" di Mario in terra chiantigiana, insieme ad amici, si sono moltiplicati: e se è andato a provare la "ciccia" del macellaio panzanese Dario Cecchini (clicca qui per leggere l'articolo), poi non si è fatto mancare un bel bicchiere di vino visitando la nuovissima Cantina Antinori al Bargino.

     

    "Oh Mario – dirà qualcuno – ma che ti alleni o tu sei venuto a fare il turista…?".

     

    Ovviamente stiamo scherzando. Ed ecco il centravanti tedesco immortalato insieme a un dipendente della casa vinicola: sempre sorridente e sempre disponibile. Gomez ha ammirato la nuova "casa" delle Cantine Antinori, le volte in cotto, le sale di degustazione in vetro a strapiombo sulla barriccaia.

     

    E, siamo sicuri, molti dipendenti di Antinori avranno sicuramente gradito di più questa visita rispetto a quella fatta alcuni mesi fa dal difensore juventino Giorgio Chiellini(clicca qui per leggere l'articolo). Perché il Chianti, ovviamente, tende… al viola e rifugge il bianconero.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...