venerdì 23 Ottobre 2020
Altre aree

    Mensa scolastica, a San Casciano tutti a tavola (nei refettori e in aula) da lunedì 21 settembre

    La refezione è stata riorganizzata in funzione delle linee guida sul distanziamento per la riduzione del contagio da Covid-19: vi illustriamo tutto

    SAN CASCIANO – Il servizio di refezione scolastica, partito per alcuni plessi il 14 settembre, primo giorno di scuola, coinvolgerà da lunedì 21 tutti gli studenti dell’Istituto comprensivo di San Casciano. P

    er garantire agli allievi il massimo comfort e consentire a tutti di pranzare a scuola, l’amministrazione comunale ha riorganizzato il servizio mensa, attivando doppi turni nei refettori, utilizzando per alcune scuole le aule e investendo su una costante e accurata attività di sanificazione negli ambienti del momento conviviale.

    L’ufficio servizi educativi del Comune e l’Istituto comprensivo Il Principe hanno messo in piedi un lavoro di squadra che ha permesso di riorganizzare il servizio, sulla base delle esigenze di ogni singola scuola, nel rispetto delle misure antiC ovid.

    “Il nostro obiettivo è stato quello di mantenere alta la qualità del servizio – dichiara l’assessore alle politiche educative Elisabetta Masti – adottando scrupolosamente le disposizioni regionali e ministeriali necessarie a tutelare la sicurezza dei nostri bambini, in primis i parametri dettati dal distanziamento”.

    “Dopo aver esaminato ogni singolo ambiente scolastico e tutte le possibili alternative – aggiunge – abbiamo definito un piano mensa che ha riorganizzato con grande cura e attenzione il servizio nelle scuole dell’infanzia e primarie del capoluogo e delle frazioni”.

    PRIMARIA MERCATALE

    Il Comune utilizza il refettorio in doppio turno e al fine di mantenere il distanziamento alcune classi rimarranno aula. Tra un turno e l’altro si procede alla sanificazione di tavoli e sedie la modalità di distribuzione è rimasta invariata.

    PRIMARIA CERBAIA

    Il servizio è svolto in doppio turno nei due refettori eccetto che per una classe che rimarrà in aula al fine di garantire il corretto distanziamento. Tra un turno e l’altro si procede alla sanificazione di tavoli e sedie. La modalità di distribuzione è rimasta invariata.

    PRIMARIA CAPOLUOGO

    Gli alunni mangiano all’interno della loro aula.

    INFANZIA MERCATALE

    Le classi sono state suddivise in gruppi, la modalità di distribuzione è rimasta invariata.

    MATERNA CAPOLUOGO

    Il Comune ha attivato il doppio turno accedendo in 3 gruppi scaglionati, la modalità di distribuzione è rimasta invariata.

    INFANZIA CHIESANUOVA

    Le 2 classi sono divise a mensa, una mangerà in classe, la modalità di distribuzione è rimasta invariata.

    INFANZIA CERBAIA

    Le classi sono suddivise in 2 gruppi di cui uno mangerà nell’aula attigua alla sezione, la modalità di distribuzione a invariata

    Non è stata effettuata alcuna variazione per le scuole dell’infanzia di Montefiridolfi, San Pancrazio, Talente e Bargino.

    Info:  Ufficio Servizi educativi tel . 055 8256269 – e.mail: [email protected].

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...