spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Meraville”, tra ville e strade bianche: record di iscritti per la passeggiata della Festa del Volontariato

    Oltre trecento partecipanti alla passeggiata dell'amicizia: molti anche in compagnia degli amici a quattro zampe

    SAN CASCIANO – C’è Livia, 8 anni. Accanto a Cesare, che ha superato gli 80.

    Zaino in spalla e scarponcini da trekking. La passeggiata è per tutte le età e… le zampe, compresi gli amici pelosi.

    E’ “Meraville”, l’iniziativa che domenica 4 settembre ha invitato a riscoprire il territorio a piedi, in silenzio, in compagnia, verso una meta paesaggistica e una destinazione immateriale, tra vigneti, strade bianche e dimore storiche di San Casciano.

    Con la carica dei 350, appassionati di cammini ed escursioni a spasso nella storia, a caccia di emozioni nel patrimonio culturale e storico architettonico del comune chiantigiano, l’evento promosso e organizzato nell’ambito della sedicesima edizione della Festa del Volontariato Sancascianese ha offerto l’occasione di conoscere alcuni dei luoghi più emblematici del Chianti fiorentino.

    Come le rinascimentali Villa Machiavelli, Villa Mangiacane, Villa Vrindavana, Villa Poggio Torselli che ha aperto il grande salone delle feste al passaggio dei partecipanti inondata dalla musica mozartiana.

    Un pianista e una violinista hanno dato il benvenuto a suon di note, eseguendo in forma live brani del repertorio classico.

    La manifestazione ha raggiunto il record degli iscritti con la partecipazione di cittadini e visitatori italiani e stranieri tra cui un gruppo di newyorkesi.

    “L’iniziativa ha fatto centro – ha dichiarato Daniele Cavari, presidente della Festa – sono state apprezzate le tappe che hanno attraversato borghi e dimore secolari, abbiamo siglato la passeggiata con un ricco pranzo a base di piatti tipici della cucina toscana al parco del Poggione”.

    “È stata ancora una volta un’opportunità sociale e culturale – hanno commentato i curatori dell’iniziativa ludico-motoria Tiberio Maestrini e Niccolò Bartalini –  che ha coniugato territorio, ambiente, storia, cultura e risorse paesaggistiche del Chianti fiorentino”.

    Sono stati proposti due percorsi di diversa lunghezza, l’uno di 10, l’altro di 13 km, attraverso le aree di campagna di Spedaletto e Sant’Andrea in Percussina, partendo dal parco del Poggione, fulcro della Festa che si terrà fino all’11 settembre con un nutrito programma di eventi musicali, sportivi e culturali.

    “Le capacità organizzative dei volontari – ha aggiunto il sindaco Roberto Ciappi – che hanno individuato il percorso, segnalato e presidiato nel corso della giornata, accompagnando i partecipanti lungo tutto il tragitto, ha determinato ancora una volta il successo di questa edizione”.

    Per una camminata che, secondo il primo cittadini sancascianese, “si propone come un suggestivo viaggio nella storia ed un percorso nell’armonia di uno dei paesaggi più belli al mondo. Un ringraziamento a tutte le proprietà per la collaborazione e l’accoglienza mostrate”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...