spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mercatale: vetri sfondati a cinque auto parcheggiate nella zona di via De Nicola

    Quattro nello slargo sotto la scalinata che porta alle scuole, una nella zona delle case in costruzione. Arraffato all'interno il poco che c'era

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Brutto risveglio quello di stamani, domenica 26 settembre, per i proprietari di cinque auto parcheggiate nella zona di via De Nicola (nei pressi del supermercato Coop) a Mercatale.

    Più precisamente, quattro mezzi erano in sosta nello slargo sotto la scalinata che porta alle scuole elementari.

    Uno invece era un po’ più avanti, verso l’area in cui sono in costruzione nuove case.

    Brutto risveglio, dicevamo. Perché hanno trovato le loto auto con i finestrini sfondati.

    Nella notte infatti, ignoti le hanno prese di mira. Rompendo i vetri e arraffando al loro interno il poco, pochissimo che c’era.

    Insomma, è ben maggiore il danno per la rottura che quello relativo a quel che è stato trafugato.

    Insomma, siamo a metà fra il furto e l’atto vandalico. Con maggiore tendenza, se così si può dire, verso il secondo.

    Sono stati già informati i carabinieri della Stazione di San Casciano. Che hanno già raccolto alcune denunce.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...