spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 18 maggio la corsa si ferma a San Casciano: il 17 maggio apre la mostra di Enzo Naso

     

     

     

     

    Una carriera costellata di successi siglata Ferrari e Mille Miglia. Con il titolo di miglior artista italiano legato al mondo dell’automobilismo, Enzo Naso, designer e ingegnere meccanico, sbarca a San Casciano con una personale che ripercorre i venticinque anni di attività legati alla Ferrari e alla rievocazione storica della Freccia Rossa con la quale l’artista napoletano, residente a San Casciano, collabora da tredici anni come illustratore e pittore.

     

    La mostra “Colori in movimento: l’Automobile come arte”, nell’ambito della iniziativa organizzata dal Comune di San Casciano, ChiantiBanca e numerosi partner, apre i battenti venerdì 17 maggio alle 18, nelle sale del museo di San Casciano.

     

    L’iniziativa è parte del cartellone di eventi, messo in piedi dall’amministrazione comunale, per celebrare la trentunesima edizione della corsa più bella del mondo che anche quest’anno fa ritorno a San Casciano con il passaggio e la sosta di 700 equipaggi in piazza della Repubblica in programma sabato 18 maggio.

     

    In mostra una trentina di opere tra quadri, manifesti, acquerelli, poster, realizzati dal 1989 al 2013 in cui l’automobile, soprattutto quella d’epoca, è raffigurata in chiave artistica. L’auto come scultura, come opera d’arte che non teme il confronto con i cavalli di San Marco o i bronzi di Pompei.

     

    Tra i lavori di maggiore successo anche la realizzazione del marchio che celebra i 50 anni di vita della Casa di Maranello. L’opera troverà spazio tra le sale del museo di via Lucardesi insieme ad altri lavori eseguiti per la gran parte nella tecnica olio su tela, modalità che consente all’artista di proseguire la ricerca di particolari effetti di trasparenza e leggerezza dei colori.

     

    Enzo Naso ha firmato i manifesti per La Mille Miglia, il Tour Auto e prodotto opere tra cui acquerelli, manifesti, calendari, poster, dedicati al Ferrari Challenge, Historic Challenge e Formula 1. Nell’agosto del 2000 è stato insignito dello Strother Mc Minn Art Award, come artista che meglio ha saputo interpretare l’automobile come oggetto d’arte. In occasione dei giochi olimpici di Atene è stato invitato dalla Swatch a prendere parte alla mostra Kaleidoscope. Ha tenuto mostre alla Galleria Ferrari di Maranello.

     

    Oltre alla Ferrari, Naso ha collaborato con le sue realizzazioni grafiche ed artistiche con Maserati, Porsche Italia, Mercedes Benz, Bmw, Swatch. All’inaugurazione sarà presente l’artista e il sindaco Massimiliano Pescini.

     

    La personale di Naso (visitabile fino al 28 maggio) si inquadra nel programma di iniziative organizzate dal Comune “Ricordi in corsa” che propone anche una mostra di fotografie e auto d’epoca presso l’Autofficina Bellini, punto di rifornimento ufficiale Alfa Romeo, scuderia Ferrari, dove nel 1933 sostò Tazio Nuvolari. La mostra presso l'autofficina, già aperta, è visitabile fino al 18 maggio negli orari di apertura. Ingresso libero. Info: 055 8256235.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua