spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Murale (a titolo personale) dei consiglieri comunali del Pdl. Sui Consorzi di Bonifica

    SAN CASCIANO – Il murale è stato affisso dai consiglieri comunali del Pdl, ma a titolo personale: "Il partito non condivide la nostra posizione, ma noi ci esprimiamo liberamente" dice Enrico Farina (in foto), firmatario assieme a Maria Teresa Lumachi, Andrea Prischi, Piero Gamannossi, Alessandro Simoncini.

     

    Murale che riguarda le elezioni dei Consorzi di Bonifica, che si svolgeranno sabato 30 novembre, ribattezzata la "Festa dello spreco".

     

    "La Toscana "virtuosa" – scrivono i consiglieri comunali – getterà al vento il 30 novembre 650.000 euro per eleggere le cariche direttive (ovviamente politiche) di otto carrozzoni mangiasoldi come i Consorzi di Bonifica".

     

    "Accorpiamoli ad enti sovraordinati – proseguono nel murale – e… facciamoli lavorare! Le cariche direttive dei Cda e dei collegi dei sindaci revisori vanno eliminate, avete rotto! I cittadini hanno piene le scatole di pagare per le vostre bramosie di elargire posti di favore per "ramificare" il vostro potere clientelare".

     

    Un testo durissimo, provocatorio: "Basta – conclude – La pazienza è finita! In Italia sono oltre duecentomila gli enti fasulli mentre voi seguitate a gozzovigluare nel vostro mondo di chiacchiere la gente non sa come andare avanti. Le tasse uccidono, vergognatevi".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...