spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Taglio del nastro al Parco del Poggione nell’ambito della Festa del Volontariato

    SAN CASCIANO – Giorno di festa domenica 8 settembre per la sede della Protezione Civile “La Racchetta” di San Casciano, che in occasione della Festa del Volontariato Sancascianese ha inaugurato un nuovo mezzo con il contributo del Dipartimento della Protezione Civile.

     

    Dopo la Santa Messa al Parco Dante Tacci, celebrata dal proposto don Massimiliano Gori, si è provveduto alla benedizione e subito dopo al taglio del nastro da parte del sindaco Massimiliano Pescini affiancato dal responsabile della sezione sancascianese Franco Fantappiè, seguiti dal saluto delle sirene degli altri mezzi di soccorso e l’applauso dei presenti.

     

    Un saluto e i ringraziamenti da parte del responsabile Fantappiè, il quale non ha nascosto l’emozione nel presentare il nuovo mezzo, il numero 101. Anche il sindaco Pescini ha salutato i presenti elogiando l’operato dei volontari attivi sul territorio.

     

    Presente anche l’assessore alla Protezione Civile Roberto Ciappi. Alla fine come da tradizione un giro del paese a sirene spiegate, mezzo nuovo in testa e a seguire tutti gli altri.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...