spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Oggi si corre il Palio dei Ciuchi: il drappo per la contrada vincitrice disegnato da Paola Imposimato

    L'artista, autrice di numerosi drappi per Palii in tutta la Toscana, ha realizzato quello per la manifestazione cerbaiola anche in questa edizione 2024

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Il drappo del Palio dei Ciuchi di Cerbaia porta, per la settima edizione consecutiva, ancora la firma di Paola Imposimato.

    La corsa fra i fantini a bordo dei ciuchi per le contrade di Sugana, Cerbaia Nova, Pesa e Villaggio, si terrà stasera, come atto finale dell’edizione 2024 della Festa Arte e Sport organizzata dall’Usd Cerbaia.

    Pittrice professionista di Firenze, laureata all’Accademia delle Belle Arti nella medesima città, ha attualmente realizzato 118 drappelloni per i Palii di Rievocazioni Storiche, italiane e non solo.

    Tra le diverse attività che la vedono impegnata nel settore delle arti visive si ricordano anche
    le numerose mostre personali, collettive e permanenti in Italia e all’estero e pluriennali collaborazioni con note case di moda e case editrici.

    Molti anche i premi conseguiti.

    Quest’anno ho già realizzato il Palio Contesa Estense (il sesto che realizza consecutivamente per Lugo di Ravenna) dedicato, nell’attuale edizione, ai 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi; il Palio Trofeo Città Fedelissima di Cava de’ Tirreni.

    Il drappo disegnato da Paola Imposimato per il Palio dei Ciuchi 2024

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...