spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Orgoglio e pregiudizio, Arturo Cirillo porta in scena al Niccolini il capolavoro di Jane Austen

    Lo spettacolo è in programma domani mercoledì 2 marzo alle ore 21: uno spettacolo dinamico che diventa una macchina comica piena di sentimenti

    SAN CASCIANO – Prosegue con un nuovo appuntamento di alto profilo artistico la ventitreesima edizione della stagione teatrale del Niccolini di San Casciano, frutto di un impegno e di una passione che da anni vede collaborare il Comune, promotore e sostenitore del teatro dal 1996, e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, storico partner impegnato a supportare sul piano finanziario e artistico la programmazione dei contenuti del cartellone sancascianese.

    Domani, mercoledì 2 marzo alle ore 21, il sipario si alza su un capolavoro della tradizione inglese, uno dei più celebri romanzi della scrittrice Jane Austen, pubblicato il 28 gennaio 1813. 

    Sul palcoscenico del Niccolini si esibirà, per la regia di Arturo Cirillo, una produzione firmata da Marche Teatro e Teatro Stabile di Napoli_Teatro Nazionale.

    Il noto romanzo “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen, alchimia di parole e sentimenti, viene messo in scena, per la prima volta in Italia, dal talentuoso regista Antonio Cirillo con l’adattamento di Antonio Piccolo.

    Il risultato è uno spettacolo dinamico che diventa una macchina comica, ma non cancella quell’indagine sui sentimenti di cui il romanzo si nutre.

    Una storia in cui l’amore irrompe e travolge senza possibilità di contenerlo, prevalendo su chi con l’orgoglio tenta di soffocarlo o su chi per pregiudizio cerca affannosamente di mascherarlo o scartarlo.

    Il regista dichiara di aver voluto portare in teatro “Orgoglio e Pregiudizio” perché ama molto l’ironia, lo sguardo acuto, ma distaccato di Jane Austen sui suoi personaggi, un’autrice che reinventa la realtà attraverso la sua rappresentazione, ma mai smettendo di essere vera, proprio come avviene in teatro.

    Il cartellone 2021-2022 del Teatro Niccolini di San Casciano sta portando avanti una stagione molto apprezzata dal pubblico, come attesta la sottoscrizione di oltre 140 abbonamenti, nella fase di riapertura postpandemica.

    L’appuntamento di domani rientra nel quadro delle riletture di classici della letteratura e del teatro che caratterizza e qualifica il programma di prosa, impaginato da Fondazione Toscana Spettacolo onlus e amministrazione comunale. Un ventaglio di proposte scelte portate in scena da compagnie di rilievo nazionale.

    “Anche quest’anno la stagione, ricca ed eterogenea – commenta l’assessore alla cultura Maura Masini – testimonia il forte radicamento del linguaggio teatrale ai grandi classici, accompagnato dalla storia e dalla letteratura. Il Niccolini, teatro storico e spazio architettonico di pregio, attivo e aperto dalla metà dell’Ottocento, continua il suo antico sogno di attrarre e promuovere risorse e produzioni culturali”.

    Informazioni: 055 8256388 – teatroniccolini@gmail.com – www.teatroniccolini.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...