spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Parenti serpenti: il 19 febbraio al Teatro Niccolini arriva Lello Arena

    L'allestimento per il pubblico chiantigiano firmato da Carmine Amoroso. Regia di Luciano Melchionna

    SAN CASCIANO – La stagione abbonamenti del Teatro comunale Niccolini continua a rappresentare lo specchio della realtà e le mille anime che lo compongono, passando dal registro classico a quello comico e dal forte impegno civile.

     

    Martedì 19 febbraio alle 21 è di scena il grande cabarettista Lello Arena, attore e doppiatore italiano, esponente del filone della nuova comicità napoletana insieme a Massimo Troisi ed Enzo Decaro.

     

    L’interprete sarà protagonista della commedia “Parenti Serpenti” resa nota dalla versione cinematografica di Mario Monicelli.

     

    L’allestimento che divertirà il pubblico chiantigiano è firmato da Carmine Amoroso per la regia di Luciano Melchionna ed è una Produzione Ente Teatro Cronaca vesuvioteatro.

     

    Un Natale a casa degli anziani genitori, momento di festa, si trasforma in un tragico spaccato di vita familiare. Una commedia drammatica, grottesca e a tratti surreale, con personaggi che da umani si trasformano negli animali più pericolosi e subdoli: i serpenti.

     

    Al fianco di Lello Arena, saliranno sul palcoscenico del Niccolini, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Marik De Chiara, Andrea De Goyzueta, Carla Ferraro, Serena Pisa, Fabrizio Vona.

     

    Il Niccolini, in tandem con lo storico partner Fondazione Toscana Spettacolo, è uno spazio drammaturgico aperto alla curiosità, alla vita, alla creatività, alle sensazioni.

     

    Con i suoi 300 posti, un ricco percorso storico ed una posizione strategica, a metà strada tra Firenze e Siena, il Niccolini continua a proporsi, ad affermarsi come laboratorio culturale e punto di incontro, luogo che non solo ama parlare il linguaggio contemporaneo nelle parole e nelle modalità espressive, ma accoglie le diverse proposte e richieste culturali miscelando generi ed eventi sullo sfondo di un’eco che da sempre evoca la tradizione.

     

    “La stagione teatrale di quest’anno – dichiara l’assessore alla cultura Chiara Molducci – accoglie grandi nomi del panorama artistico nazionale, titoli di prosa, danza, musica e tanti eventi legati al territorio. L’invito che rivolgiamo a tutti è di venire a teatro, divertimento e spunti di riflessione su vari temi di attualità, oltre ai richiami alla tradizione classica”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua