spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Aperte per la prima volta al pubblico la Cappella affrescata e le antiche cucine

    Per la prossima Pasqua il principe Duccio Corsini ha preparato una tre giorni per svelare Villa Le Corti come non l'avete mai vista.

     

    Da sabato 30 marzo a lunedì 1 aprile Villa Le Corti apre le porte e svela i suoi segreti più nascosti. Per la prima volta infatti verrà aperta al pubblico la cappella privata affrescata dal Poccetti e la cucina storica dove potrete assaggiare pane e biscotti appena sfornati.

     

    Oggetti di vita quotidiana e antichi arredi, della nobile casata, vi faranno rivivere le emozioni e l’atmosfera del passato. La visita è offerta a coloro che decideranno di trascorrere qualche ora in questa splendida dimora affacciata su San Casciano scegliendo tra il brunch toscano o il menu di Pasqua .

     

    Dalle 10 alle 17 visita guidata della Villa e brunch all’Osteria, nella cantina storica. Costo a persona 20 euro. Per bambini fino a 12 anni 10 euro. Per chi volesse, dalle 12 alle 14, c'è anche la visita dellavVilla con menu di Pasqua a 35 euro a persona. Menu bambino 15 euro. E’ consigliata la prenotazione: 0558293026, booking@principecorsini.com.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua