spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A protestare il gruppo che utilizza la corsa delle 7.20 San Casciano-Firenze via Scandicci

    SAN CASCIANO – Le piogge torrenziali di questi tempi ormai lasciano il segno ovunque, fin dentro… gli autobus.

     

    A segnalare una condizione di disagio profondo vissuta dai pendolari sancascianesi è una di loro, Cinzia, che ci racconta di "una situazione spiacevole che si verifica dopo e durante le perturbazioni".

     

    "Il problema – spiega – si presenta su varie macchine del gruppo Sita, in particolare sulla corsa delle 7.20 da San Casciano a Firenze via Scandicci (Russel-Newton)".

     

    Dove "probabilmente a causa dell'usura o della cattiva manutenzione dei mezzi – continua Cinzia – si presentano numerose perdite di acqua all'interno dell'autobus, in particolare sui sedili centrali e in fondo, nonché dalle botole di areazione superiori".

     

    "Nonostante la comunicazioni via email con Sita – coclude – non abbiamo ancora ricevuto una risposta. Tutti i passeggeri si augurano che questo problema possa venir risolto al più presto per garantire un servizio decente".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...