spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Premio Machiavelli a Paolo Hendel e alla Festa del Volontariato Sancascianese

    Oggi alle 17 consegna all'artista in apertura di consiglio comunale. Per la Festa verrà organizzato un evento ad hoc

    SAN CASCIANO – Il Comune di San Casciano raddoppia il Premio Machiavelli e individua i soggetti che si potranno fregiare del riconoscimento che porta il nome di una pietra miliare della letteratura internazionale.

     

    Alla figura di Niccolò Machiavelli si legano da quest’anno due importanti realtà di origine e di adozione sancascianese.

     

    Sono il grande comico toscano Paolo Hendel, residente nel comune chiantigiano, e le associazioni che compèpongono il grande mondo della Festa del Volontariato Sancascianese.

     

    Per la quinta edizione l’amministrazione comunale conferisce il premio ai cittadini che si sono distinti per meriti e risultati di eccellenza ottenuti nel settore culturale, sociale, sportivo, artistico, politico.

     

    Le motivazioni che stanno alla base del riconoscimento che sarà assegnato a Paolo Hendel, oggi giovedì 4 aprile alle ore 17 in occasione di una seduta speciale del consiglio comunale, sono legate al suo prestigioso lavoro di attore comico, alla cifra dissacrante e satirica con la quale ha descritto la realtà sociale e politica italiana.

     

    PAOLO HENDEL – Durante una iniziativa in biblioteca comunale a San Casciano

     

    La carriera di Paolo Hendel, attore, scrittore, autore di monologhi teatrali, ha acquisito popolarità grazie al suo talento poliedrico che spazia dal cabaret alla conduzione di numerose trasmissioni televisive e alla creazione di personaggi e caratteri che sono oramai entrati a pieno titolo nell’immaginario comico e surreale degli italiani.

     

    Il Comune di San Casciano assegnerà il premio a Hendel anche per il suo impegno civico a favore della promozione della lettura e di tematiche attuali come l'accoglienza dei migranti e la condizione dei detenuti.

     

    Ad aver contribuito alla crescita della comunità sotto il profilo sociale, filantropico e della responsabilità civica è l’anima che costituisce la Festa del Volontariato Sancascianese, giunta quest’anno alla dodicesima edizione.

     

    Protagoniste le oltre venti associazioni supportate da centinaia di volontari che ogni anno si adoperano in cucina, nell’area giochi, nell’organizzazione artistica della festa per realizzare un obiettivo ambizioso: raccogliere fondi a favore di progetti di cooperazione internazionale e percorsi di sostegno alla ricerca scientifica.

     

    Una finalità che ha messo a segno oltre centomila euro in undici anni di attività volontaria, destinati alle famiglie, ai giovani, ai bambini dei paesi più bisognosi del mondo.

     

    Il conferimento del Premio Machiavelli alla Festa del Volontariato Sancascianese si terrà in un’occasione creata ad hoc, con il coinvolgimento di tutte le associazioni che ne fanno parte, nel corso dei prossimi mesi.

     

    Le associazioni di volontariato sancascianesi operano in settori diversi, legati al sociale, al mondo sportivo, all’assistenza, alla valorizzazione culturale, alla tutela del territorio e alla protezione civile.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...