spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Probabilmente presa da qualcuno e abbandonata. Un po’ acciaccata… ma sta bene

    SAN CASCIANO – Una storia a lieto fine, di quelle che sanno tanto di Natale: è quella di Priscilla, una gattina di quattro anni che esattamente cinque mesi fa scomparve da casa.

     

    Fino da subito i loro proprietari pensarono che non fosse stata la scelta di Priscilla di lasciare l’abitazione, ma che si poteva trattare di qualcosa di diverso: forse qualcuno era riuscito a prenderla e portarla lontano?

     

    Sta di fatto che  i proprietari fino da subito iniziarono le sue ricerche, mettendo volantini con foto e numeri di telefono in caso di avvistamento. Anche noi del Gazzettino del Chianti pubblicammo l’”identikit”.

     

    E dobbiamo dire che dei risultati arrivarono: fra tutti una chiamata da Perseto, una località poco distante da Mercatale. Il luogo fu battuto in lungo e in largo, ancora appelli, volantini lasciati nelle cassette postali, ma nulla da fare.

     

    "Non abbiamo mai perso la speranza di ritrovarla – ci raccontano oggi i suoi proprietari – tanto che fino a ieri giravamo sempre con i volantini in tasca, pronti a lasciarli ovunque, e infine la sorpresa: da San Casciano, in via Achille Grandi, è arrivata una telefonata da parte di una ragazza".

     

    "Penso di avere visto Priscilla nel campo sotto casa mia" dice al telefono agli increduli proprietari.

     

    "Siamo così andati a vedere, era proprio lei, la nostra Priscilla – dicono entusiasti – Ci ha riconosciuti subito, l’abbiamo presa e portata a casa. La prima cosa che ha fatto è andata a cercare da mangiare nel luogo dove sapeva di trovarlo".

     

    "Com'era? Dimagrita – rispondono – e purtroppo con la coda tagliata. L’abbiamo portata dal veterinario, dovrà subire un piccolo intervento all’osso della coda".

     

    Adesso Priscilla mangia e dorme: "Chissà poverina quanto avrà sofferto – dicono ancora i proprietari – ma l’importante è averla ritrovata. E’ stato il più bel regalo che potevamo avere per Natale".

     

    Probabilmente davvero Priscilla era stata portata via da casa e abbandonata a Perseto, luogo in qui era stata avvistata la prima volta. La segnalazione del resto era attendibilissima, perché alcuni particolari erano stati descritti ai proprietari in maniera inequivocabile.

     

    Così la gattina ha percorso circa quattro chilometri tornando nella direzione giusta, San Casciano, fermandosi all’inizio del paese. Forse sarebbe riuscita anche a tornare a casa da sola, la cronaca ha riportato di alcuni casi di gatti o cani  che sono riusciti a tornare anche da distanze molto più lunghe.

     

    E se davvero Priscilla è stata portata via da qualcuno, ci auguriamo che questo qualcuno, rivedendola, possa riflettere e ravvedersi di un gesto così vile. Noi siamo felici di avere potuto scrivere una storia a lieto fine.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...