spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano: al via la ricca programmazione culturale della biblioteca comunale

    Oltre 50 appuntamenti tra incontri, conferenze, seminari, laboratori per adulti e bambini. Parte l'avventura tra i mondi del sapere

    SAN CASCIANO – Ritrovarsi in biblioteca e continuare a crescere, stimolare interessi e curiosità senza limiti di tempo e di età.

    Offrire un ampio ventaglio di occasioni nel segno della socialità culturale, costruire percorsi di approfondimento per conoscere e appassionarsi alla storia, all’arte, alla psicologia, alla letteratura, all’informatica, alla filosofia, all’astrofisica.

    E’ la scommessa lanciata dalla biblioteca comunale di San Casciano che, come un libro, vuole lasciarsi esplorare in ogni sentiero della sua narrazione, pubblica, collettiva.

    “Una valigia piena di parole – dichiara l’assessore alla cultura Maura Masini – che si mette in viaggio e si avventura tra i tanti mondi del sapere – è così che abbiamo immaginato, con il bibliotecario Marco Rossetti, la voglia di ripartire di questo tempo così complesso e appesantito dal perdurare della pandemia, abbiamo confezionato una consistente offerta culturale che educa, intrattiene, diverte, sollecita passioni attraverso una fitta programmazione di eventi di qualità, quasi tutti gratuiti”.

    Il luogo dedicato alla promozione e alla diffusione del libro e della lettura per eccellenza, con i suoi spazi dedicati agli adulti e ai bambini e il suo ricco patrimonio che si attesta sugli oltre 45mila documenti, si propone come spazio creativo ed educante aperto a tutte le età, una fucina di idee e competenze messe a disposizione della comunità grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, storici volontari e affezionati lettori.

    La stagione culturale dello spazio di via Roma (accessibile anche da via Lucardesi) confezionata nella prima parte del 2022, da febbraio a maggio, apre le porte per condividere una programmazione variegata che miscela oltre 50 appuntamenti, tra incontri, conferenze, corsi sui temi di maggiore interesse quali alimentazione, servizi on-line, fumetti e le varie discipline che attengono alla sfera umanistico-scientifica, dalla storia alla filosofia passando per l’arte, la letteratura, la cosmologia.

    Se scorriamo il calendario non abbiamo che l’imbarazzo della scelta, il tempo da dedicare alla voglia di saperne di più e a noi stessi si dilata nelle diverse declinazioni della bibliofilia.

    Tra i primi incontri emergono l’iniziativa curata dalla criminologa Silvia Ciotti sul tema “Fake news, social media e tutela della privacy online”, in programma oggi, giovedì 24 febbraio e giovedì 3 marzo alle ore 17. 

    Sempre oggi, alle ore 21, l’astrofisico Ruggero Stanga guiderà il pubblico alla scoperta dell’universo in un viaggio oltreconfine che esplora i pianeti, alla ricerca di stimoli e riflessioni che possono scaturire dallo studio del sistema solare.

    Ruggero Stanga è uno dei protagonisti del ciclo di eventi di carattere scientifico e tornerà il 7 aprile per illustrare l’origine e l’evoluzione dell’universo.

    Venerdì 25, alle ore 17, sarà la volta della storica dell’arte Mesi Bartoli con l’incontro di approfondimento sulla figura di “Eleonora di Toledo, sposa amatissima di Cosimo I e il suo guardaroba. Come cambia la moda a Firenze dopo il suo arrivo”.

    L’iniziativa si inquadra nel ciclo di eventi “Donne nell’arte, donne per l’arte” e si compone di quattro appuntamenti fino al 18 marzo.

    Anche i più piccoli avranno il loro spazio dedicato con i laboratori creativi condotti da Rebecca Serchi.

    L’attività proposta per il 26 febbraio, dalle ore 10 alle ore 12, invita i più piccoli, bambine e bambini dai 7 ai 10 anni, a partecipare all’evento “Un magico libro di tutti”.

    Il laboratorio offrirà l’occasione di riflettere sull’importanza delle parole nel segno del rispetto verso l’altro.

    La biblioteca comunale organizza un corso pratico che permetterà di attivare e ottenere l’identità digitale Spid a cura di Roberta di Stasio.

    Da lunedì 28 febbraio il percorso formativo “Spid come richiedere e utilizzarlo nei servizi online” si terrà ogni lunedì.

    La filosofia è un altro campo tutto da esplorare e Maria Grazia Sandrini è la studiosa, in qualità di professoressa di Filosofia teoretica all’Università di Firenze, ora in pensione, che accompagnerà le cittadine e i cittadini nel percorso di approfondimento sul “Realismo ed anti-realismo nel pensiero filosofico e scientifico”, appuntamento atteso ogni mercoledì dalle ore 17 alle ore 19.

    Lo storico Federico Napoli è protagonista del seminario di storia che si svilupperà dal 25 marzo al 22 aprile alle ore 17 mentre Francesca Quadri aprirà un focus sull’alimentazione dal 17 marzo al 7 aprile dalle ore 17 alle ore 18.

    Gli psicologi Tommaso Ciulli e Laura Berti propongono tre incontri dal 15 marzo al 19 aprile alle ore 21.

    In questa edizione del cartellone di eventi della biblioteca comunale di San Casciano ci sarà spazio per il mondo dei fumetti con un corso a cura di Sofia Talluri sul tema “Sceneggiatura per fumetti in pillole”, dal 14 aprile al 5 maggio alle ore 16.

    Tutti gli eventi nel dettaglio sono disponibili sul sito web e gli strumenti social del comune e della biblioteca comunale.

    Per accedere agli eventi e alle iniziative è necessario essere in possesso di Green pass rinforzato. Info: 0558256380biblioteca@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...