spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, capitale chiantigiana del volontariato: fino all’11 settembre tutti al Parco del Poggione

    Con la cena dei volontari si è aperta la sedicesima edizione della Festa del Volontariato Sancascianese, organizzata da 23 associazioni

    SAN CASCIANO – Si è aperta con oltre 150 volontari a tavola, sotto il consueto tendone del Parco del Poggione, la sedicesima edizione della Festa del Volontariato Sancascianese.

    Che animerà con un ricco carnet di eventi musicali, culturali, ambientali e sportivi l’area estiva del capoluogo del Parco Dante Tacci fino all’11 settembre.

    Una “prova generale” molto partecipata, quella di ieri sera, condita con i sapori della cucina toscana, l’annuncio di progetti di carattere sociale e la conferma di un percorso comune e condiviso, dalle finalità solidaristiche e umanitarie, che la festa continuerà a perseguire con determinazione.

    La maratona di chi investe il proprio tempo libero nel tendere una mano agli altri ha preso ufficialmente il via.

    In cucina, tra i tavoli, col grembiule e il cappello da chef, il sorriso sempre a portata di sguardo, l’entusiasmo e la voglia di fare per il paese e il bene collettivo.

    Sono alcuni degli ingredienti che la macchina del volontariato ha messo in moto per annullare ogni differenza generazionale tra giovani, adulti e anziani e lasciare il passo al senso di appartenenza e al valore del fare comunità.

    Lo staff della Festa del Volontariato, capitanata da Daniele Cavari, ha battezzato un’edizione speciale che si propone di raccogliere fondi da destinare a Casa Marta, il primo Hospice Pediatrico della Toscana.

    Azioni, gesti e interventi concreti organizzati e realizzati da 23 associazioni di volontariato ed oltre 250 volontari all’opera negli undici giorni della manifestazione.

    Nel corso della serata sono stati il sindaco Roberto Ciappi e il direttore della Società della Salute Simone Naldoni a presentare il progetto “Casalta”, la struttura donata al Comune da un’associazione del territorio.

    Dove sarà realizzato un centro dedicato alla disabilità, ai percorsi di autonomia nell’ambito del “dopo di noi”, destinato ad accogliere progetti e attività di carattere sociale a favore dei soggetti più fragili.

    “Casalta sarà un luogo aperto a tutti – ha dichiarato il sindaco Roberto Ciappi – uno spazio di integrazione e interazione, sede di laboratori e attività nella quale ognuno potrà esprimere la propria unicità”.

    Tra i volontari si adopereranno per la festa anche alcuni dipendenti di una importante azienda che ha sede a San Casciano.

    Si tratta della Lippert, una multinazionale americana produttrice di componenti per caravan e treni, che investe sulla promozione del volontariato aziendale e per la prima volta sosterrà attivamente l’iniziativa e la rete associativa che la organizza.

    Una decina di lavoratori, tra dirigenti e responsabili dell’impresa, che solo in Europa annualmente dedica al volontario 550 ore, entreranno a far parte della squadra della Festa del Volontariato Sancascianese, prestando servizio nel settore della ristorazione.

    A rappresentare la nuova collaborazione e la volontà di supportare il territorio e la comunità sono stati ieri sera il direttore Italia per la Lippert, Michele Checcucci, e il direttore dello sviluppo della leadership e cultura, nonché psicologo sociale dell’organizzazione, Simone Bassoli.

    Tra gli ospiti della serata anche Veronica Bastianon, responsabile della comunicazione della Fondazione Casa Marta.

    Il sipario della Festa del Volontariato Sancascianese si apre all’insegna della tutela e del rispetto per l’ambiente con l’iniziativa Clean up che domani, sabato 3 settembre alle ore 9 prenderà il via dal Parco Dante Tacci.

    E, alle 9.30, dal parcheggio della trattoria La Baracchina, per realizzare una nuova giornata di pulizia straordinaria dei boschi e della campagna in zona Scopeti.

    L’iniziativa è stata organizzata dalla Consulta dei Giovani nell’ambito di Puliamo il mondo Legambiente Plastic free.

    La sera i riflettori si accenderanno sul palcoscenico del Poggione. Spazio alla musica di tre diverse band: alle ore 21.30 si esibirà “Inartenodo”, alle ore 22 sarà il turno dei “Lapsus” e alle ore 23 protagonista sarà il sound dei “Phobias”. 

    Ingresso libero. Tutte le sere è aperto il bar ristorante pizzeria della Festa del Volontariato Sancascianese.

    Il programma completo su www.festadelvolontariatosancascianese.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...