spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’appello funziona: ritrovato il cellulare perso da una mamma in via di Argiano

    A ritrovare il telefono, e il suo prezioso contenuto di ricordi, una signora che l'ha visto sul ciglio della strada

    SAN CASCIANO – Sono bastate poche ore, grazie all'appello lanciato attraverso Il Gazzettino del Chianti, per ritrovare il cellulare perso da una mamma in via di Argiano.

     

    "Non è tanto per il valore del cellulare – aveva detto la donna – ma per le foto che sono all’interno; foto particolarmente care poiché si tratta di scatti fatti ai miei figli in uno dei giorni più felici della nostra vita".

     

    E poche ore dopo l'appello, ecco la bella notizia del ritrovamento.

     

    La mamma è tornata in possesso del suo cellulare e del suo prezioso contenuto grazie a una signora che passando ha notato un telefono sul ciglio della strada che era stato arrotato da una macchina.

     

    La signora l’ha preso, portandolo in casa e sperando di ritrovare il proprietario, nonostante non riuscisse a riattivarlo.

     

    Grazie all’appello, la signora ha contattato il numero che avevamo messo a disposizione e così la mamma ha potuto ritrovare le sue importanti foto, ringraziando naturalmente con gioia oltre alla signora, tutti i nostri lettori.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...