mercoledì 14 Aprile 2021
Altre aree

    San Casciano: e così i giardini del Piazzone diventarono (anche) latrina a cielo aperto

    Non bastavano gli atti vandalici, i rifiuti gettati sotto le mura, le scritte sulla pietra serena: stavolta c'è chi ha pensato bene di accovacciarsi dietro a un pino e lasciare un vergognoso "ricordo di sé"

    SAN CASCIANO – Diamo conto, purtroppo, da sempre di tanti escrementi di cane che, ovviamente senza la responsabilità dell’animale in questione, vengono lasciati lungo le strade, i marciapiedi, nei giardini pubblici, nei centri storici, davanti a case e negozi.

    E’ capitato più volte (a San Casciano, Impruneta, …), di raccontare anche situazioni incredibili, in cui le “cacche” venivano raccolte, messe nell’apposito sacchetto che poi veniva lanciato su alberi, siepi, nei giardini.

    Stavolta però siamo all’uomo che si mette direttamente in proprio.

    Lasciando un vergognoso segno della sua presenza (e maleducazione) proprio dietro a un pino dei giardini di piazza della Repubblica, il Piazzone, a San Casciano.

    Le foto (ne abbiamo messa una con la sfuocatura della parte incriminata, per decenza, anche se si capisce bene di cosa si tratta) sono state pubblicate su uno dei gruppi social che parlano di San Casciano e di quello che accade in paese.

    I giardini del Piazzone peraltro sono teatro da tempo di atti vandalici (giochi rotti, scritte sui muri, …) e di maleducati.

    Cacche di cane non raccolte e, ogni, anno si raccolgono chili e chili di rifiuti gettati dalle mura nel campo sottostante.

    La defecazione umana nel bel mezzo dei giardini però, a pochi metri dai giochi frequentati ogni giorno da bambini e famiglie, ancora mancava nel “campionario”.

    In molti (come in tanti altri casi più disparati) chiedono l’installazione di telecamere di sicurezza. Che sembrano essere l’unica risposta ma che, ovviamente, non può esserlo. 

    Ma una riflessione sul loro utilizzo in alcune zone specifiche del paese sembra davvero ormai inevitabile. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...