spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, il Cineforum all’Arci riapre i battenti l’8 marzo: ecco il programma

    Tutti i film in programmazione (ogni martedì, inizio alle 21.15), fino a inizio giugno: ingresso a offerta libera, è un progetto auto finanziato dal pubblico

    SAN CASCIANO – “Ci eravamo lasciati nel marzo 2020 all’improvviso, senza spiegazioni, nel bel mezzo di una rassegna che era partita in maniera egregia. Per tutti è stata una mazzata tremenda: per organizzatori e pubblico”.

    Ma oggi il Gruppo Cineforum dell’Arci di San Casciano, dopo due anni, torna in presenza nella sua classica rassegna invernale.

    “Riprenderemo in mano il ricco programma del 2020 – annunciano – con alcune aggiunte di valore, qualche cult e tanti ospiti di grande livello. Non da casa, ma insieme agli altri, in presenza. Seppur con mascherina e green pass. Di nuovo a confrontarsi, a ridere, ad emozionarsi”.

    “Avevamo una promessa da mantenere e non ce ne siamo scordati – rilanciano – Dopo le partecipatissime serate estive in Arena in era pandemica, finalmente torniamo a una dimensione più regolare”.

    “Ma attenzione – aggiungono – non solo ripartiremo a San Casciano, ad aprile i nostri appuntamenti raddoppieranno! Più avanti, sui nostri canali social, vi sveleremo dove, quando e come. La ripartenza sarà al circolo Arci di San Casciano il prossimo 8 marzo, tutti i martedì. Quest’anno, come da tradizione, sono state scelte 14 opere contemporanee e del passato. Il filo conduttore è il grande cinema d’autore”.

    “La scelta dei titoli è determinante – sottolineano – per dare spunti di discussione interessanti e attuali; i temi affrontati spaziano dalla storia alla politica, dalla società alla filosofia. Il cineforum, formula particolarmente utilizzata negli anni ’70, è cultura e intrattenimento, divertimento e interesse. Il tutto ricontestualizzato ai temi dominanti di oggi”.

    “La data zero per la ripartenza non è casuale – puntualizzano – In occasione della Festa della Donna, proporremo “La favorita”, pellicola del greco Yorgos Lanthimos. Discuteremo del ruolo della donna in un confronto tra l’Ottocento e oggi. Nel cast tris femminile con il premio Oscar Olivia Colman, Rachel Weisz e Emma Stone. Ospite in sala il sociologo Paolo Pecile“.

    “Il 15 marzo – proseguono nella presentazione del programma – ancora un grande autore: il regista Denis Villeneuve ci trascinerà nel caos al confine tra Messico e Stati Uniti con “Sicario”, prima che Trump annunciasse il famigerato muro. Nel cast Emily Blunt, Josh Brolin e Benicio Del Toro. Il 22 marzo porteremo al pubblico “Sette minuti dopo la mezzanotte”, film spagnolo tratto dall’omonimo romanzo di Patrick Ness“.

    “Concluderemo il mese di marzo il 29 – presentano – con “Figli”, film di Giuseppe Bonito con Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi sul problema natalità in Italia. L’opera è tratta da un’idea di Mattia Torre (“Boris”) che ha scritto questa commedia prima di morire. Un film divertentissimo per tutta la famiglia, scritto con un’intelligenza rara”.

    “Ad aprile – rilanciano – proporremo ogni martedì grandissimi film. Il 5 aprile saremo di nuovo con voi con “BlacKKKlansman”, capolavoro di Spike Lee. Una storia incredibile grottesca di un agente afroamericano che si iscrive al Ku Klux Klan per contrastarlo dall’interno (con l’aiuto di un collega). Protagonista il figlio di Denzel Washington, John David. Sarà ospite in sala l’attore e drammaturgo Francesco Mancini“.

    Il 12 aprile ancora un grande autore: Paul Thomas Anderson: “Ci prenderà per mano e ci porterà nel mondo della moda con Daniel Day Lewis e Vicky Krieps ne “Il filo nascosto”. Un’opera sulla coppia, dove i costumi hanno un ruolo piuttosto rilevante. Ospite con noi la professoressa Cristina Di Maggio“.

    “Il 19 aprile – dicono ancora – con l’ex sindaco di San Casciano, Massimiliano Pescini, e Andrea Bigalli di “Libera”, discuteremo di politica, Chiesa ed Europa attraverso il film “Le confessioni” di Roberto Andò. Cast di stelle con Toni Servillo, Pierfrancesco Favino, Daniel Auiteil, Connie Nielsen. Il 26 aprile ci sarà spazio per Wes Anderson con il film d’animazione in stop motion “L’isola dei cani”. Pellicola che tributa la cultura orientale, soprattutto quella giapponese”.

    A maggio… “proporremo grandi film d’autore. Il 3 ci sarà “Madre!”, film di Darren Aronofsky con Jennifer Lawrence, Javier Bardem e Michelle Pfeiffer. Una commedia nera con venature horror su una coppia che decide di andare a vivere lontana dalla città per trovare ispirazione e serenità. Il 10 maggio vi faremo vedere un originale film italiano d’autore: “The nest – il nido” di Roberto De Feo. Il 17 maggio proietteremo “Take Shelter” con Michael Shannon, il 24 maggio il capolavoro di Roman Polanski, “Rosemary’s Baby”. Il 31 maggio proporremo il capolavoro di David Lynch, “Velluto Blu”, con Isabella Rossellini. Ospite con noi la criminologa Silvia Ciotti Galletti“.

    “Gran finale il 7 giugno – concludono – con il documentario di Wim Wenders, “Il sale della terra”, che consigliamo agli appassionati di fotografia. Il regista tedesco intervista il grande Juliano Ribeiro Salgado in uno splendido viaggio tra cinema e fotografia”.

    “Vi aspettiamo tutti i martedì dall’8 marzo alle ore 21.15 – invitano – presso la sala video del Circolo Arci di San Casciano. Tutto questo grazie al prezioso supporto di Unicoop Firenze, ChiantiBanca, Spi Cgil, del Circolo Arci e della Pro Loco di San Casciano con il patrocinio del Comune stesso”.

    L’ingresso, come sempre a offerta libera, sarà vincolato solo ai possessori del Green Pass rafforzato con obbligo di mascherina, secondo le regole dell’ultimo Dpcm del 21 gennaio: “Il progetto, come al solito, sarà autofinanziato dal pubblico in base al suo interesse, alla sua partecipazione e al suo gradimento perchè per chi vi parla la cultura e le emozioni non hanno prezzo”.

    Per informazioni e dettagli: cineforumsancasciano@gmail.com – Tommaso 3336964955.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...