spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Atti contrari alla sicurezza stradale: San Casciano, maxi multa da 5mila euro per tre giovani

    "Alcuni giorni fa - fa sapere l'amministrazione comunale - si erano resi protagonisti di atti illeciti e comportamenti irregolari compiuti nell'area del Poggione"

    SAN CASCIANO – Individuati e sanzionati con una maxi multa da oltre 5mila euro tre giovani sancascianesi “che alcuni giorni fa – fanno sapere dall’amministrazione comunale sancascianese – si erano resi protagonisti di atti illeciti e comportamenti irregolari compiuti nell’area del Poggione”.

    E’ stata la polizia locale dell’Unione del Chianti fiorentino ad indentificare i responsabili, alcuni dei quali minorenni, mentre violavano le normative vigenti in materia di sicurezza stradale.

    Gli agenti sono riusciti ad accertare l’infrazione grazie “ad una costante attività di monitoraggio e controllo – si sottolinea – delle aree che risultano essere più sensibili sotto il profilo degli atti vandalici”.

    Sono due in particolare le aree pubbliche, prese di mira da gruppi di giovani che agiscono soprattutto nelle aree pomeridiane e serali, il parco del Poggione e il parcheggio Stianti.

    “Anche l’area di sosta sotterranea – prosegue l’amministrazione comunale, su un tema mlto sentito dalla cittadinanza – dotata di numerose telecamere attive, è al centro di un’intensa campagna di controlli effettuati più volte al giorno, con cadenza regolare, da parte della Polizia locale. L’attività di monitoraggio delle aree sensibili avviene in stretta collaborazione con i Carabinieri della stazione di San Casciano, utile ad ottimizzare il controllo del territorio e l’individuazione degli eventuali responsabili degli atti illeciti”.

    “L’obiettivo è quello di prevenire e arginare il fenomeno del vandalismo che causa degrado negli spazi pubblici – dichiara la vicesindaca Elisabetta Masti – in questo caso dopo aver

    Elisabetta Masti, vicesindaco del Comune di San Casciano con delega ai servizi sociali e sanitari e alle politiche educative

    identificato i responsabili degli atti illeciti abbiamo voluto incontrare le famiglie e le abbiamo messe a conoscenza delle irregolarità commesse dai loro figli”.

    “L’attività di presidio del territorio della polizia locale – fa sapere ancora l’amministrazione comunale sancascianese – da tempo è concentrata sull’area Stianti. Al momento gli agenti sono impegnati nella visione e nell’approfondimento di alcuni filmati, prodotti dall’impianto di videosorveglianza, dai quali potrebbero scaturire ulteriori sanzioni a carico di responsabili di atti di degrado presso il parcheggio Stianti”.

    “Come è successo in altre e diverse circostanze – aggiunge la vicesindaca – le immagini provenienti dalla registrazione delle telecamere, attive notte e giorno, ci consentono nella maggiori parte dei casi di definire l’identità dei responsabili o di coloro che possono fornire elementi utili alla loro individuazione”.

    “Usare il tempo libero in questo modo – rincara – è come buttarlo via, non comprendere la gravità dell’azione che si sta compiendo e sprecare energie. Energie fondamentali di cui al contrario abbiamo bisogno per vivere con rispetto e dignità, soprattutto ora che abbiamo riscoperto, dopo il tunnel del lockdown, quanto importante sia dare valore ad ogni momento che trascorriamo in compagnia, in libertà, in sicurezza”. 

    La vicesindaca Elisabetta Masti conclude con un appello rivolto ai giovani: “Chiediamo a tutti di percepire le aree pubbliche come spazi di casa propria e di rivolgere una particolare attenzione al decoro degli stessi siti dove hanno trascorso la loro infanzia e probabilmente cresceranno i loro figli. Si può giocare, ridere, scherzare senza correre pericoli, distruggere o danneggiare luoghi e cose della comunità che appartengono ad ogni cittadina e cittadino del nostro territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...