spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, quanta tristezza per l’addio alla “Milena della Coop”. Si è spenta a 73 anni

    Milena Cavallini è stata per decenni uno dei volti più conosciuti del supermercato sancascianese. Donna forte e coraggiosa, era rimasta vedova giovanissima. Il ricordo

    SAN CASCIANO – A San Casciano era conosciuta da tutti come la “Milena della Coop”.

    Non c’è persona che non abbia incrociato il suo bel volto sempre sorridente, che non abbia toccato con mano la sua cordialità e disponibilità nel dare consigli, o un aiuto.

    Milena Cavallini è venuta a mancare a 73 anni, lasciando un grande vuoto non solo fra i suoi cari, ma anche tra chi ha avuto l’occasione di starle vicino.

    Purtroppo da due anni conviveva con una grave malattia. E nonostante le dicessero che andava “lenta” lei, con la sua ironia, diceva: “Più che lenta mi sembra che galoppi!”.

    Perché lei era così. Mai le sono uscite parole di sconforto. Ma ha voluto mostrare le sue difficoltà, la sua sofferenza, intima e dura da sopportare, a chi le era vicino.

    Milena ha saputo affrontare la vita sempre a testa alta: da quarant’anni era vedova. Nel 1982 infatti, a soli 32 anni, venne a mancare il marito, Renzo Pieri.

    E non era facile tirare avanti la famiglia con due figlie, Emanuela e Laura, alle quali non ha fatto mai mancare nulla.

    Non solo: ha trasmesso loro, già insieme al marito Renzo, la grande passione per il ballo.

    Fin da piccola, ricorda la figlia Emanuela, “ci portavano a ballare con loro. Eravamo felici nel passare le serate dell’ultimo dell’anno nella sala della casa del popolo di San Casciano, nel segno dell’allegria”.

    Babbo Renzo è stato anche partecipe della realizzazione della sala da ballo prima e, dopo, nella sua organizzazione. Poi, purtroppo, la scomparsa improvvisa.

    E’ sempre Emanuela a ricordare il babbo che, a soli 6 anni, l’accompagnò alla scuola di ballo. Inaugurando un lungo percorso, tanto che oggi Emanuela, insieme al marito Marco Beltrami, gestisce e dirige la prestigiosa scuola di ballo “Happy Dance ’99”, al Calzaiolo (San Casciano).

    Dopo tanti anni come dipendente Coop, sedici anni fa arrivò anche per Milena la pensione: giusto in tempo per fare la nonna a tempo pieno.

    Fino a pochi mesi la si poteva incontrare tra gli scaffali del supermercato a fare la spesa; e c’era sempre un buon motivo per scambiare con lei due parole, come se fosse sempre la “Milena della Coop”.

    Così come è stata una stimata collega di lavoro per le dipendenti e le colleghe, alcune delle quali che ancora oggi vi lavorano.

    Mancherà a tanti la sua gioia di vivere, la sua allegia e la passione per lo stare insieme, la voglia di ballare in maniera spensierata, seguendo una musica che riusciva a farla sognare.

    I funerali si terranno oggi, lunedì 25 luglio, presso la Propositura Collegiata di San Cassiano, in piazza Cavour alle 10.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...