spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano: studenti e insegnanti hanno lanciato decine di polpette di fiori e argilla per salvare le api

    L'iniziativa, promossa dall'assessorato all'ambiente, ha coinvolto numerose classi delle primarie di San Casciano, Mercatale e Cerbaia

    SAN CASCIANO – Tanti i bambini delle scuole primarie di San Casciano (capoluogo), Mercatale e Cerbaia che hanno partecipato all’iniziativa simbolica promossa dal Comune per la tutela degli impollinatori, in occasione della Giornata internazionale delle api.

    Nelle aree esterne dei plessi scolastici, insegnanti e allievi hanno lanciato le polpette di semi e argilla, distribuite dall’assessore all’ambiente Ferdinando Maida.

    Con l’obiettivo di sostenere la proliferazione degli insetti, messa fortemente a rischio dall’uso di pesticidi e delle monocolture.

    L’iniziativa, chiamata “Flower Ball Challenge”, proposta come un gioco ludico-didattico, ha entusiasmato le bambine e i bambini.

    Che hanno fatto domande, espresso riflessioni e curiosità nel corso dell’approfondimento esposto dall’assessore sul ruolo vitale delle api per la tutela della biodiversità e l’equilibrio degli ecosistemi.

    Le “polpette di fiori” sono state preparate dall’associazione Sant’Angelo APS, cooperativa agricola biologica.

    Soddisfatto del successo della campagna di sensibilizzazione l’assessore Maida.

    “Salviamo le api tutti insieme – ha sottolineato – è importante spiegare le ragioni di questa azione ai più piccoli perché si conosca sin dall’infanzia la necessità di salvaguardare in maniera collettiva le api e gli impollinatori, insetti fondamentali per mantenere l’equilibrio dell’ecosistema”.

    “Occorre inoltre promuovere un modello agricolo sostenibile – ha aggiunto – rispettoso dei consumatori, degli animali e dell’ambiente e aumentare la consapevolezza sulla crisi degli impollinatori”.

    L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Il Principe” di San Casciano.

    Dalle scuole alle aree pubbliche

    L’invito, partito dalle aree scolastiche, è esteso alla comunità.

    “Ognuno di noi è chiamato a realizzare un angolo fiorito nel giardino di casa, le polpette possono essere lanciate ovunque purché ci sia del terreno dove collocarle” ha concluso Maida.

    L’assessore ha consegnato ai bambini anche il calendario delle fioriture e delle semine, realizzato dal Biodistretto del Chianti.

    Mese per mese, l’agenda indica i periodi dell’anno in cui coltivare le piante più gradite alle api.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...