spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Serenate natalizie”, a San Casciano bilancio positivo per una iniziativa che ha allietato le feste

    L'assessore Maura Masini: “Le canzoni, le filastrocche, le poesie, hanno avuto la forza di oltrepassare la vetrata o l’interno di un edificio perché sono state espresse con sentimenti autentici”

    SAN CASCIANO – Sentirsi vicini, uniti anche a distanza, legati da uno sguardo che si incrocia, una voce che si innalza dalla strada per giungere alla finestra o alla porta di casa, un coro di sentimenti che fa breccia nel cuore della persona amata.

    Si è rivelata un’iniziativa di grande successo il progetto con cui il Comune di San Casciano, affiancato da un gruppo di volontari culturali, ha espresso vicinanza alla comunità nel periodo delle festività.

    L’evento, che è ancora aperto, “Serenate natalizie”, messo in piedi in collaborazione con il Teatro dei Passi Arcazzurraformazione, il Corpo musicale Oreste Carlini e Monica Masti, accompagnata dal chitarrista Leonardo Poggi, si è moltiplicato nel territorio per accogliere le richieste e i gesti d’amore di tante cittadine e cittadini.

    Che hanno deciso di regalare un’emozione ai propri familiari, amici, parenti, innamorati, affidandosi al talento dei giovani allievi diretti da Tiziana Giuliani o dei musicanti della banda.

    “Le canzoni, le filastrocche, le poesie che sono state intonate nell’ambito di questo girotondo artistico hanno avuto la forza di oltrepassare la vetrata o l’interno di un edificio perché sono state espresse con sentimenti autentici – dichiara soddisfatta l’assessore alla cultura Maura Masini – quelli che abbiamo tanto bisogno di esternare per riprendere la nostra vita affettiva, fatta di naturalezza, contatto e che il Covid sta cercando purtroppo di costipare”.

    “Colgo l’occasione – aggiunge – per esortare i cittadini a continuare ad esprimere ciò che hanno dentro, attraverso tutti i canali possibili, la scrittura, la recitazione, la musica”.

    “E’ importante – conclude – coltivare la nostra vita interiore e prendersi cura di noi, senza lasciarsi sopraffare dalla tristezza, dalla paura e dal senso di solitudine”.

    Tante le serenate piene di emozione organizzate su richiesta come quella di Maria Pia per la suocera Dina, l’atto di amore di Anastasia per il fidanzato Pietro, l’omaggio dei figli Susanna e Michele per la mamma Laura.

    La dedica delle nipoti Noemi e Manzi per la nonna Rosy e la zia Francesca, le serenate per gli anziani ospiti delle Rsa San Giuseppe e Villa San Martino e i volontari della Misericordia di San Casciano da parte del sindaco Roberto Ciappi e dell’assessore Maura Masini.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...