spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sedici le domande presentate: molte di più (62) quelle per i quattro posti in biblioteca

    SAN CASCIANO – Il Comune di San Casciano ha pubblicato la graduatoria (clicca qui per vederla) relativa al progetto "Solidarietà in Comune", che prevedeva l'introduzione di quattro operatori del servizio civile.

     

    Sedici in tutto le domande presentate (mentre sono molte di più, ben 62, quelle per altri quattro posti in biblioteca, per i quali ancora la graduatoria non è uscita): alla fine le selezionate sono state quattro ragazze.

     

    Nelle 1.400 ore di servizio annuale, articolate su sei giorni alla settimana, le operatrici del servizio civile inserite in questo progetto dovranno favorire processi di socializzazione di soggetti diversamente abili finalizzati al miglioramento della qualità della vita, garantendo un sostegno individuale o di gruppo che possa mantenere e promuovere le capacità personali allo scopo di evitare eventuali situazioni marginalizzanti.

     

    Ma anche fornire strumenti, spazi e risorse utili alla promozione del benessere dei soggetti diversamente abili, all’accompagnamento verso l’autonomia personale, al miglioramento dell’organizzazione della vita quotidiana.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...