spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I ragazzi del prestigioso ateneo universitario a Sant’Andrea in Percussina

    SANT'ANDREA IN PERCUSSINA (SAN CASCIANO) – Gli studenti americani della prestigiosa Richmond University hanno fatto visita a Casa Machiavelli nei giorni scorsi.

    uoi"

    Si è trattato di una collaborazione con la bravissima Lucia Migliorini, ottima "padrona di casa" per conto della proprietà del GIV (Gruppo Italiano Vini).

     

    Alcuni degli studenti erano allievi della chiantigiana Debora Chellini, professoressa che insegna il corso di Italian Literature alla Richmond University. E che era presente.

     

    Sono stati prorio loro, i "sragazzi, a guidare il resto del gruppo fra le stanze della casa leggendo brani da Il Principe.

     

    Infine Lucia Migliorini, che in quest'anno di festeggiamenti per il cinquencentenario sta davvero svolgendo un lavoro straordinario, ha introdotto tutti gli studenti alla mostra su Machiavelli allestita negli spazi e alla storia del vino prodotto dall'azienda.

     

    I ragazzi hanno davvero apprezzato questa esperienza "e se possibile – dice Chellini – vorremmo ripeterla, anche se quest'anno è un anno particolare, visto che Casa Machiavelli costituisce un prezioso scrigno di storia a pochi km dall'Oltrarno fiorentino, zona dove si trova l'Università. Un grazie anche all'Albergaccio che ci ha deliziato con una splendida colazione offertaci in una sala con vista su Firenze. Tutti sono rimasti incantati!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...