spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Clamorosa mancanza di partecipazione alla spiegazione di modifiche importanti e sostanziali

    SAN CASCIANO – L’assemblea pubblica indetta dal Comune di San Casciano mercoledì 4 dicembre nella “Sala Cupola” presso il circolo Acli, doveva (e poteva) essere una buona occasione per la cittadinanza per parlare della verifica sul funzionamento delle calotte sui cassonetti.

     

    Che, introdotte da alcuni mesi, non hanno mancato di creare polemiche e porteste. Ma non solo, era anche l’opportunità era per recepire le importanti novità che all’inizio del 2014 saranno attuate nell’estensione del porta a porta nel centro di San Casciano.

     

    Erano presenti: il sindaco Massimiliano Pescini, l’assessore all’ambiente Carlo Savi, i tecnici e rappresentanti di Quadrifoglio.

     

    Il tutto in una sala… desrta, salvo gli addetti ai lavori. I cittadini presenti erano tre del centro, di cui un negoziante. E stop.

     

    Comunque Carlo Savi ha spiegato che dal momento dell’entrata in vigore delle calotte applicate ai cassonetti, la raccolta differenziata ha avuto un buon incremento: il problema principale registrato ad oggi è l’abbandono dei sacchi fuori dai cassonetti, anche se sono state elevate da parte degli ispettori delle sanzioni agli indisciplinati, attività che continuerà anche con l’ausilio di videosorveglianza.

     

    La novità è che con il porta a porta saranno rimossi i cassonetti in piazza Aldo Moro, viale Corsini, piazza i Chisci, via don Tebaldo Pellizzari, via Borromeo, piazza della Repubblica: rimarranno solo le campane verdi per la raccolta del vetro.

     

    L’estensione del porta a porta avverrà per chi vive in piazza Aldo Moro, piazza della Repubblica, piazza Livio Zannoni, via Borromeo, via Cassia per Firenze, via don Tebaldo Pellizzari, viale San Francesco, viale Tommaso Corsini.

     

    Naturalmente prima di mettere in atto il tutto le famiglie interessate saranno informate con appositi opuscoli, con gli orari e i giorni nei quali si potranno mettere al civico dell’abitazione le tipologie di differenti rifiuti, come riportato dal calendario settimanale.

     

    Ricordiamo inoltre che dal 2 dicembre è stata riaperta la Stazione Ecologica in via Cassia per Siena 27, località Canciulle con i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì e sabato 8-13; lunedì, mercoledì, venerdì e sabato 14-19.

     

    Inoltre, il 14 dicembre sarà inaugurato sempre alla Stazione Ecologica di Canciulle il Centro del RiuSo gestito dall’associazione “Mani Tese”.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...