spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un murale sulla scuola “Carlo Collodi” di Mercatale per ricordare il piccolo Matteo Coveri

    Il Comune ha indetto un avviso per la realizzazione di un'opera artistica sulla facciata. La domanda, corredata di bozzetto grafico, dovrà essere presentata entro il 15 febbraio

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Un murale a colori, con le forme e i simboli che celebrano la bellezza della vita, in ricordo del piccolo Matteo Coveri.

    Il Comune di San Casciano ha indetto un avviso pubblico per la realizzazione di un’opera grafica, nel genere “street art”, su una parete della scuola primaria “Carlo Collodi” di Mercatale, ispirata alle proposte e agli elaborati dei compagni di classe del piccolo Matteo, scomparso nel 2018.

    Le domande, che dovranno essere consegnate al Comune entro il 15 febbraio, saranno valutate da una commissione, composta da funzionari comunali, un rappresentante della scuola “Collodi” di Mercatale e un componente della commissione mostre del Museo Giuliano Ghelli, esperto in arte contemporanea.

    Ciascuno potrà presentare un massimo di tre proposte progettuali.

    Ai bozzetti che dovranno ispirarsi al progetto proposto dai compagni di classe di Matteo saranno assegnati i relativi punteggi in base ai criteri stabiliti che determineranno la valutazione complessiva della proposta.

    Le dimensioni della parete sulla quale potrà essere realizzata l’opera sono 12 metri per 2,70 metri.

    Per la presentazione della domanda è necessario che le proposte siano corredate di bozzetti a colori e della relazione illustrativa dell’opera.

    Il murale dovrà essere completato entro il 30 maggio 2022. Le domande, da compilare attraverso l’apposita modulistica predisposta dal Comune (www.sancascianovp.net), potranno essere consegnate a mano all’ufficio Protocollo del Comune o spedite tramite PEC all’indirizzo (comune.sancascianovp@postacert.toscana.it).

    Matteo Coveri, secondo di tre figli, è scomparso nel luglio 2018.

    Quando ha lasciato mamma Daniela, babbo Leonardo e due fratellini, aveva nove anni e mezzo e da due lottava contro il neuroblastoma. Amava il calcio e, nella sua squadra, era anche il capitano.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...