spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vip in Chianti: il matrimonio di Nina Senicar e Jay Ellis a Villa Mangiacane (San Casciano)

    Vestita in Dolce & Gabbana, Nina ha detto sì al suo Jay in uno scenario da sogno. A pochi metri da Sant'Andrea in Percussina, dove trovò rifugio e ispirazione Niccolò Machiavelli

    SAN CASCIANO – Una delle ville più belle di tutto il Chianti è stata il set, nei giorni scorsi (il 9 luglio), del matrimonio fra Nina Senicar, attrice serba, e Jay Ellis, attore di Hollywood, recentemente nel cast del sequel di “Top Gun”.

    Vestita in Dolce & Gabbana, Nina ha detto sì al suo Jay in uno scenario da sogno.

    Qui, a pochi metri da Sant’Andrea in Percussina, dove trovò rifugio e ispirazione Niccolò Machiavelli, siamo come detto in una delle ville più belle del nostro territorio.

    Oltre alla sua architettura, il panorama è a dir poco mozzafiato.

    La visuale su Firenze, sul Duomo ad esempio, da qui è puro spettacolo.

    Vestito senza velo e senza orpelli per l’attrice (ex naufraga anche su “L’Isola dei famosi”), in bordeaux lo sposo.

    Entrambi hanno postato sui rispettivi canali social la stessa foto, ritratti con i cipressi di Villa Mangiacane.

    E la stessa scritta in inglese e italiano: “July 9th, 2022…. Per sempre“.

    Nina Senicar a Villa Mangiacane, foto dal profilo Instagram di Nina Senicar

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...