spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’annuncio in un volantino di Enel… parecchio “volante”

    “Avviso di interruzione di energia elettrica” :questo è quanto riportato in un volantino di Enel, che abbiamo notato in alcune vie di San Casciano interessate appunto dall’interruzione di energia elettrica per venerdì 23 novembre.

     

    Un foglio di carta appeso a cartelli stradali, lampioni. Un modo un po’ insolito per avvisare gli utenti che per due ore e mezzo, case uffici, negozi rimarranno al buio. Sicuramente non sarà un “falso” volantino, ma Il Gazzettino del Chianti prima di dare la notizia, ha provato a verificare al Numero Verde indicato, la veridicità della questione.

     

    Cosa per nulla facile, in quanto dopo vari passaggi con bolletta alla mano per digitare il Numero Cliente o il Codice POD, a causa di un inconveniente Enel, potevamo informarci andando sul sito internet Enel per notizie in merito. Vi risparmiamo in quali meandri si va a finire, considerando anche che non è scontato che tutte le famiglie usano un computer.

     

    Abbiamo comunque deciso di dare tale informazione, non avendo però appurato la veridicità del volantino. Che recita così: "Enel divisione infrastrutture e reti zona di Firenze. Vi comunichiamo che l’energia elettrica verrà interrotta per effettuare lavori sui nostri impianti Venerdì 23 novembre 2012 dalle ore 13:30 alle ore 15:00 nel Comune di San Casciano in Val di Pesa Le vie interessate sono: via Cassia per Firenze civ. da 11 a 29, sn, via dei Fossi civ. da 10 a 14, via della Libertà civ. da 3 a 15, via Luther King civ. da 2 a 8, via Togliatti civ. da 4, civ. da 5 a 11, via XXV Aprile civ. da 4 a 44, civ. da 1 a 19, sn, via XXVII Luglio civ. da 1".

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...