spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Yuri, sono passati trent’anni. Ma tua mamma e tuo fratello ti pensano sempre”

    "Volevi viaggiare, vedere cose nuove e con l’amica Barbara facevi progetti per raggiungere posti sperduti e fantastici. Invece l’ultimo viaggio è stato molto più breve..."

    SAN CASCIANO – Trent’anni. Un tempo infinito per una mamma che ha perso un figlio. Per un fratello che è rimasto figlio unico.

    Tre decenni. Impossibili solo da immaginare. Eppure oggi eccoli qua, mamma… e il fratello … .

    Che ricordano Yuri. Che non c’è più. Ma che in realtà c’è sempre.

    Stasera guardando l’ennesimo tramonto dalla mia terrazza pensavo a te, mia dolce creatura; ne abbiamo visti tanti insieme!

    Amavi la natura in tutte le sue forme. Non esisteva bestiola grande o piccola che tu non avessi tenuta tra le mani: lucertole, ragni bellissimi, mantidi religiose, gechi e perfino pipistrelli.

    Io ti brontolavo ma poi rimanevo affascinata da tutte queste creature.

    Volevi viaggiare, vedere cose nuove e con l’amica Barbara facevi progetti per raggiungere posti sperduti e fantastici.

    Lei presa dall’entusiasmo ti diceva: “Forte, forte Yuri, allora si va!!”

    Invece l’ultimo viaggio è stato molto più breve.

    La mamma e il fratello 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...