spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Luglio 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Trasporto pubblico e accesso all’ospedale di Ponte a Niccheri: se ne parla domani su Facebook

    Dibattito a partire dal contributo del professor Alessandro Fantechi: "Treno/ tram/bus: integrazione e intermodalità nell'area fiorentina sud-est". Come seguirlo

    FIRENZE – “Il futuro del trasporto pubblico per l’accesso all’ospedale Santa Maria Annunziata”.

    E’ questo il titolo del dibattito-confronto che andrà in scena martedì 8 giugno dalle 14.30 sulle pagine Facebook della Cgil Firenze e dello Spi Cgil Firenze.

    Introduzione di Bernardo Marasco, segreteria Camera del Lavoro Metropolitana di Firenze.

    Contributi del professor Alessandro Fantechi (presidente AMT Toscana “Treno/ tram/bus: integrazione e intermodalità nell’area fiorentina sud-est”).

    E poi del sindaco di Bagno a Ripoli (e Consigliere Metropolitano per la mobilità) Francesco Casini; Monica Marini (sindaco di Pontassieve); Giulia Mugnai (sindaco di Figline Incisa); David Baroncelli (sindaco di Barberino Tavarnelle e presidente Unione Comunale del Chianti Fiorentino).

    Infine, Paola Galgani, segretaria generale Camera del Lavoro Metropolitana di Firenze. Presiede Mario Batistini (segretario Generale Spi Cgil provincia di Firenze).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...