spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tre giorni di Sagra della Brioche con il gelato artigianale: il grande ritorno a San Pancrazio

    Dal 16 al 18 luglio, torna la festa in edizione ridotta ma con le caratteristiche di sempre. A tutta griglia, pizza e ovviamente... "brioscia" con il gelato artigianale

    SAN PANCRAZIO (SAN CASCIANO) – Anche quest’anno l’Associazione Sportiva San Pancrazio-Lucignano organizza la 34 esima edizione di “Due Paesi in Festa”.

    Non potrà avere luogo nella sua forma consueta, e nella sua location naturale, ovvero il parco della Rimembranza di fronte alla Pieve romanica di San Pancrazio.

    Ma si svolgerà, con l’entusiasmo di sempre, nello spazio del campo sportivo, in una zona più ampia, dove sarà possibile adottare tutte le precauzioni necessarie in questo particolare momento.

    La festa sarà comunque un’occasione per ritrovarsi tutti insieme, nel rispetto delle procedure anti-Covid.

    “Ricordando – dicono gli organizzatori – il brutto periodo trascorso, che ha cambiato le nostre abitudini, ma allo stesso tempo ci ha trasmesso la voglia e lo spirito di ricominciare una vita normale, nelle nostre comunità, fatta anche di contatti concreti e non solo virtuali”.

    “Vi invitiamo a venirci a trovare – annunciano – la prenotazione è consigliata. Trascorreremo insieme piacevoli serate, riappropriandoci delle nostre abitudini, che sono quelle di stare in allegria e in compagnia”.

    Non mancherà la musica, e allo stand gastronomico potrete gustare antipasti, grigliate, pizze: il tutto accompagnato da ottimi vini.

    E per finire, ovviamente, non dimenticate di assaggiare l’unica e inimitabile brioche con gelato artigianale.

    Come detto, è consigliata la prenotazione al 3342220688.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...