lunedì 13 Luglio 2020
Altre aree

    L’Elsa straripata e il “guado” di un branco di caprioli. Tutto da vedere

    BARBERINO VAL D'ELSA (BARBERINO TAVARNELLE) – Sappiamo tutti quanto sia acceso il dibattito, soprattutto per quanto riguarda i danni all'agricoltura e i rischi per la circolazione, relativo alla eccessiva presenza di ungulati, in particolare caprioli e cinghiali, nel territorio toscano e chiantigiano.

     

    Ma un video come quello catturato da Mauro Iacopini alcuni giorni fa nella zona della SR429, in un'area che “guarda” a Vico d'Elsa, nei giorni del maltempo e della fuoriuscita dagli argini dell'Elsa, ha un qualcosa di magico.

     

    Come vedete infatti, ritrae il “guado” di un branco di caprioli di una zona pianeggiante, solitamente asciutta, diventata a un certo punto una sorta di lago. Ma il branco non si lascia intimorire e… procede.

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...