spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    17enne aggredito nel cuore dell’Antella: colpi d’arma da fuoco e una pistola (a salve) in terra

    Secondo i primi riscontri pare che gli aggressori fossero 5. Alla base, problemi di stupefacenti. La pistola apparterrebbe al ragazzo aggredito. Indagini in corso

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Ieri, in tarda serata, i carabinieri sono intervenuti nel cuore dell’Antella, a seguito di un’aggressione a un ragazzo diciassettenne.

    Aggressione riconducibile, secondo i primi riscontri investigativi, a problemi di stupefacenti, durante la quale alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito dei colpi di arma da fuoco.

    Da quanto ricostruito a seguito dell’intervento il 17enne, trattenuto in osservazione presso il vicino ospedale Santa Maria Annunziata pur non presentando gravi lesioni, sarebbe stato aggredito con calci e pugni.

    A farlo sarebbero stati cinque ragazzi, in corso di identificazione, con cui aveva un appuntamento ieri sera.

    Sul luogo dell’aggressione è stata rinvenuta una pistola a salve, appartenente al ragazzo aggredito, caduta a terra durante la lite.

    E che potrebbe essere stata utilizzata per esplodere un colpo.

    Durante la notte i carabinieri hanno acquisito informazioni da alcune persone che avrebbero per caso assistito alla lite.

    Sono in corso verifiche sulle immagini di impianti di video sorveglianza privata e pubblica, presenti nelle vicinanze del luogo dell’evento.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...