spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Anche il Comune di Bagno a Ripoli firma l’ordinanza contro gli sprechi della risorsa idrica

    La violazione dell'ordinanza potrà comportare l'applicazione di sanzioni amministrative da 100 a 500 euro

    BAGNO A RIPOLI – Siccità, scatta l’allerta anche a Bagno a Ripoli. E il Comune vara l’ordinanza anti-sprechi per evitare l’uso improprio di acqua potabile.

    Il provvedimento firmato dal sindaco e in vigore da oggi, mercoledì 22 giugno, si rivolge ai cittadini chiedendo di fare un uso consapevole e previdente della risorsa idrica, sempre più scarsa a fronte del periodo prolungato di siccità.

    L’impiego dell’acqua potabile dovrà così essere limitata allo stretto indispensabile, agli scopi alimentari ed igienici.

    Vietati, pena sanzione amministrativa, gli sprechi: l’utilizzo in situazioni non urgenti e non indispensabili come il lavaggio dell’automobile o la prolungata innaffiatura di orti e giardini.

    “Le piogge scarse durante la primavera e il caldo record delle ultime settimane – spiega il sindaco Francesco Casini – stanno creando una situazione d’allerta anche sul nostro territorio. Sappiamo bene quali rischi possa comportare la siccità, per tante attività agricole e produttive e per gli stessi cittadini”.

    “Occorre evitare il razionamento – specifica – per questo ricorriamo allo strumento dell’ordinanza. Ci appelliamo ai cittadini, per un consumo responsabile e consapevole dell’acqua. Un invito che deve valere tutto l’anno, ma che diventa urgente adesso più che mai”. 

    L’ordinanza contro l’uso improprio dell’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali per scopi diversi da quelli igienico-sanitari è valida in tutto il territorio comunale, recepisce la richiesta avanzata dall’Autorità Idrica Toscana, e resterà in vigore fino al 30 settembre.

    La violazione dell’ordinanza potrà comportare l’applicazione di sanzioni amministrative da 100 a 500 euro.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...