spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli e Impruneta, cosa cambia nelle parrocchie da settembre. A Grassina un nuovo parroco

    Dopo 9 anni, addio a don James Savarirajan: al suo posto arriverà don Renato Barbieri. Altri vicari e collaboratori parrocchiali in arrivo: a San Casciano e Barberino Tavarnelle, nessuna modifica

    CHIANTI FIORENTINO – I movimenti più importanti nelle parrocchie del nostro territorio, nell’ambito della Diocesi di Firenze (Greve in Chianti ricade in quella di Fiesole), saranno a Impruneta e, soprattutto, a Bagno a Ripoli.

    Come sempre gli spostamenti diventeranno operativi da settembre, ma intanto la comunicazione dà tempo ai parroci, e soprattutto ai parrocchiani, di prepararsi.

    Se infatti nei comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano non sono previsti spostamenti, in quelli di Bagno a Ripoli e Impruneta sì.

    Il principale avverrà nella parrocchia di San Michele Arcangelo, a Grassina, dove dopo nove anni dirà addio don James Savarirajan (arrivò nel 2015 per sostituire don Fabrizio Poli), per spostarsi nella parrocchia di Sant’Antonino a Bellariva. 

    Al suo posto arriverà don Renato Barbieri, nominato parroco di San Michele Arcangelo a Grassina e San Bartolomeo a Quarate.

    Don Barbieri è stato missionario per l’arcidiocesi in Brasile a São Salvador da Bahia. Nel 2014 è stato nominato vicario parrocchiale a Santa Maria a Peretola, in città a Firenze.

    Mentre nel 2016 è stato nominato vicario parrocchiale alla parrocchia dell’Immacolata e San Martino a Montughi, sempre nello stesso quartiere, a Firenze.

    Don Thaickalamury Anthony p. George Taj viene nominato vicario parrocchiale di San
    Cristoforo a Strada, Santa Cristina a Pancole, San Giorgio al Ferrone, San Giuseppe Artigiano al Passo dei Pecorai (zone grevigiane nella Diocesi di Firenze).

    Don Edoe Koffi Fumey viene nominato vicario parrocchiale di Santa Maria a Quarto
    di Ripoli.

    Don Eden Djim-Madji viene nominato collaboratore parrocchiale di San Pietro a Ripoli.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...