spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 19 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli, elezioni amministrative: inaugurato (a Grassina) il comitato per Francesco Pignotti sindaco

    Il candidato: "Questa è la casa di una squadra ampia, inclusiva e unita, che punta a vincere al primo turno le elezioni dell'8 e 9 giugno"

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Circa un centinaio di persone hanno partecipato, sabato 27 aprile, all’inaugurazione della sede del comitato per Francesco Pignotti sindaco, a Grassina.

    Presenti i rappresentati delle tre liste della coalizione (Partito democratico, Bagno a Ripoli al centro, che racchiude quattro partiti (Azione, Italia Viva, +Europa, Psi), la lista civica Sinistra e Ambiente per Bagno a Ripoli – “a dimostrazione – dicono dal comitato elettorale – di un centrosinistra unito a sostegno di Pignotti”.

    “Questa è la casa di una squadra ampia, inclusiva e unita, che punta a vincere al primo turno le elezioni dell’8 e 9 giugno e che è pronta a governare Bagno a Ripoli” ha detto Pignotti in un breve discorso di inaugurazione.

    Presente per un saluto anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che ha tenuto a ribadire il sostegno pieno a Pignotti per le partite strategiche più importanti per il territorio.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...