spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E se il sorriso della Gioconda fosse nato a Bagno a Ripoli? Una risposta a un enigma

    Venerdì la presentazione del romanzo di Massimo Casprini. In anteprima anche uno sceneggiato storico

    BAGNO A RIPOLI – E se la vera risposta a uno dei sorrisi più enigmatici della storia fosse a Bagno a Ripoli?

     

    A quell'interrogativo prova a rispondere il romanzo "La Gioconda, il mistero svelato da una storia d'amore" di Massimo Caspirini, prodotto da eChianti e P.A&Mercato. 

     

    Il volume, che verrà presentato venerdì 15 dicembre alle 11.30 presso la sala del Consiglio "Falcone e Borsellino" in Palazzo comunale a Bagno a Ripoli, offre una lettura inedita e affascinante del legame tra Leonardo Da Vinci e il territorio di Bagno a Ripoli a partire dal sorriso enigmatico della Gioconda. 

     

    Per l'occasione, sarà presentato in anteprima anche lo sceneggiato storico "Il segreto nascosto dietro un sorriso", ispirato al romanzo e realizzato dal giornalista e regista Milko Chilleri.

     

    Alla conferenza stampa di presentazione parteciperanno il sindaco Francesco Casini, il produttore Gian Domenico Volpi, lo scrittore Massimo Casprini e il giornalista Milko Chilleri.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...