spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli: il neo sindaco Francesco Pignotti domani presenta la nuova giunta comunale

    Probabile solo una conferma della giunta uscente: ecco quali potrebbero essere gli equilibri nella sua composizione...

    BAGNO A RIPOLI – Il neo-sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Pignotti, presenta la nuova giunta comunale.

    Lo farà domani, martedì 18 giugno, presso la sala consiliare “Falcone e Borsellino” in palazzo comunale (piazza della Vittoria 1, Bagno a Ripoli).

    In “odore” di conferma l’assessore all’urbanistica, Paolo Frezzi. Mentre sembra giunto il momento per far parte della giunta comunale per l’ex presidente del consiglio comunale, Francesco Conti.

    Da capire, nell’ambito degli equilibri all’interno del Pd, come sarà rappresentata la “componente-Schlein”, che alle primarie ripolesi ha sostenuto il candidato uscito sconfitto, Franco Pestelli.

    Posto che alla lista Sinistra e Ambiente per Bagno a Ripoli non dovrebbe spettare alcun assessorato (non essendo entrata in consiglio comunale), per quanto riguarda l’altra lista a sostegno di Pignotti, Bagno a Ripoli al Centro, potrebbe essere il “vice-recordman” di preferenze (dopo Beniamino Deidda, di Per una Cittadinanza Attiva), Corso Petruzzi, il prescelto.

    Il cui ingresso in giunta libererebbe, peraltro, il posto al secondo più votato della lista, ovvero Riccardo Forconi.

    Comunque, l’appuntamento per l’ufficialità di tutte le nomine di Pignotti è per domani.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...