spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’obiettivo? Essere il primo Comune sopra i 25.000 abitanti illuminato tutto così

    BAGNO A RIPOLI – A Bagno a Ripoli l'illuminazione pubblica diventa sempre più a Led: è infatti entrato nel vivo il  pacchetto di interventi per il rinnovo dei corpi illuminanti.

     

    Il Comune di Bagno a Ripoli sta provvedendo in queste settimane ad un ampio piano di ammodernamento tecnologico della pubblica illuminazione per un maggiore risparmio energetico, il contenimento dei costi, il miglioramento del servizio e la sostenibilità ambientale.

     

    I  lavori di riqualifica  includono la sostituzione, nelle prossime settimane da qui alla fine dell'anno di ben 642 sorgenti luminose Led. Ma nel progetto dell'amministrazione è inclusa la sostituzione dell'intera rete per portarla a Led e candidarsi ad essere il primo Comune italiano sopra i 25.000 abitanti illuminato completamente in questo modo.

     

    L'obiettivo è garantire le migliori performance illuminotecniche in ogni contesto e il taglio significativo dei consumi energetici.

     

    Il Led è la tecnologia che infatti garantisce la migliore resa luminosa e un risparmio energetico ed economico altissimo rispetto ai sistemi tradizionali.

     

    L'alta resa degli impianti così ottenuta porterà ad una diminuzione dei consumi e ad un risparmio di energia di circa il 40% rispetto ad ora.

     

    I lavori, sono già partiti, i nuovi impianti saranno collocati sulla Chiantigiana a Grassina e in tutta l'area di via Boccaccio a partire da oggi, 6 novembre: i lavori si svolgeranno in modo da contenere i tempi di esecuzione e ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza.

     

    Il restyling dell'illuminazione garantirà maggiore sicurezza del territorio, ma anche l'ambiente trarrà benefici: i nuovi apparecchi rispondono ai requisiti indicati dalla normativa in vigore sull'inquinamento luminoso e saranno ridotte ai minimi livelli le dispersioni di luce verso l'alto che impediscono la visione della volta celeste durante la notte.

     

    Inoltre, la riduzione dei consumi energetici eviterà l'immissione in atmosfera di circa 700 tonnellate di CO2 ogni anno.

     

    Soddisfatto l'assessore all'ambiente e al bilancio Francesco Casini: "La sostituzione dei vecchi impianti di pubblica illuminazione con i nuovi sistemi a Led rappresenta una grande innovazione per i centri abitati del nostro territorio, in termini di efficienza, sostenibilità ambientale e risparmio energetico ed economico".

     

    "Le nuove installazioni Led – conclude – seguono infatti gli investimenti analoghi già attivati sui percorsi pedociclabili e giardini comunali che già hanno dato ottimi risultati (nella foto sopra uno dei lampioni installati ad Antella); con questi interventi, da oggi illumineremo a Led anche strade e centri abitati. Un impegno preso e mantenuto nell'ambito del Pec (Piano Energetico Comunale) partecipato. Un impegno per il futuro".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...