spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La foto la vedete, l’ha inviata un nostro lettore: una “compartecipazione”… di colpe

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – C'è evidentemente qualcosa da sistemare nel conferimento ai cassonetti in via Brigate Partigiane, all'Antella, dove ieri la situazione che si presentava agli occhi dei passanti è quella che vedete nella foto inviata da un nostro lettore.

     

    E' vero che i giorni di festa vedono un passaggio dei mezzi di svuotamento più dilazionato rispetto al normale scorrere delle settimane.

     

    Così come è vero che ci sarà pure la mano di qualcuno dietro all'abbandono scriteriato fuori dal contenitore, senza probabilmente nemmeno aver provato a trovarne un secondo un po' più vuoto.

     

    Fatto sta che la situazione è quella che vedete: e, possiamo testimoniarlo senza timore di venire smentiti, quello dei cassonetti assediati dai rifiuti è un tema che sta davvero molto a cuore dei nostri lettori.

     

    Che segnalano, inviano foto, chiamano. Noi documentiamo e, al di là delle misure che dovrà prendere Quadrifoglio (magari su input del Comune) resta un dato di fatto: di fronte a queste montagnole di rifiuti ci sono sempre dietro molti cittadini indisciplinati.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...