spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 16 marzo si conclude l’esperienza organizzata dalla Fratellanza Popolare di Grassina

    La Fratellanza Popolare e Croce d’Oro di Grassina (in foto), in collaborazione con il Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) e con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, organizza l'iniziativa finale del corso "La squadra di soccorso e le emergenze", che si svolgerà sabato 16 marzo dalle 14.30 alle 18.30, nella sala consiliare "Falcone e Borsellino", nel palazzo comunale ripolese.

     

    "Il volontario e le forze dell’ordine": incontro tra assessorato alla Protezione Civile, vigili del fuoco, vigili urbani, carabinieri e colontari: esperienze a confronto. Intervengono: Michele Cotugno, presidente Fratellanza Popolare di Grassina; Samuele Bettoni, coordinatore del corso; Giovanni Barbagli, presidente Croce d’Oro Ponte a Ema; Stefano Trentanove, presidente Associazione Volontariato Grevigiano Greve in Chianti; Marco Lazzerini, presidente Pubblica Assistenza L’Unione San Polo in Chianti; Pietro Caterini, presidente Scuola di Psicoterapia Comparata; Yuri Valenti, responsabile Formazione Fratellanza Popolare di Grassina; Valentina Torricini, Formatore Regionale Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze; Silvia Tacconi, assessore alla Protezione Civile del Comune di Bagno a Ripoli; Simona Pecchioli, Psicologia delle emergenze; Elisa Bongini, Psicologia delle emergenze; Cristiana Conti, Psicologia delle emergenze; Stefania Zurli, Psicologia delle emergenze.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...