lunedì 1 Marzo 2021
Altre aree

    Covid, oltre 1.500 i test effettuati nelle scuole di Bagno a Ripoli. Non è stato trovato nessun positivo

    Partiti lo scorso 7 gennaio, hanno testato studenti e personale scolastico degli istituti di Bagno a Ripoli. I risultati sono stati tutti negativi. A breve in via nelle scuole dell'infanzia

    BAGNO A RIPOLI – Partiti lo scorso 7 gennaio, i test rapidi anti-Covid hanno già coinvolto oltre 1.500 persone, tra studenti e personale scolastico degli istituti di Bagno a Ripoli.

    I risultati sono stati tutti negativi.

    Lo screening di prevenzione promosso dal Comune è stato reso possibile dalla Fondazione CR Firenze che ha dato un contributo fondamentale alla campagna.

    Dei 1.511 test realizzati in questi primi 10 giorni, 764 hanno riguardato l’Istituto Comprensivo Teresa Mattei e 747 l’I.C. Caponnetto (dove oggi sono iniziati i test anche alla scuola “Michelet”).

    In entrambi gli istituti, il tasso di adesione complessivo (tra studenti, docenti e personale ATA) si è attestato intorno all’85%: 85 al Caponnetto, 86 al Mattei.

    Al Caponnetto, le adesioni maggiori si sono registrate tra gli alunni di 1°, 2° e 3° elementare. Stesso “trend” con tasso di adesione particolarmente alto anche nelle scuole primarie Padule, Rimaggio e Croce a Varliano.

    Nelle prossime settimane sarà avviato lo screening anche tra i bambini dell’infanzia, ma considerata l’età dei piccoli alunni i test non saranno eseguiti a scuola ma nelle sedi delle associazioni, in modalità “drive thru”, con la possibilità per i bambini di essere accompagnati dai genitori.

    Il calendario verrà a breve comunicato alle famiglie. Alle scuole dell’infanzia saranno coinvolti circa 450 bambini.

    “Con la collaborazione degli studenti, delle loro famiglie e del personale scolastico – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessore alla scuola Francesco Pignotti – stiamo portando a compimento un lavoro eccezionale per garantire la ripresa in sicurezza delle lezioni in presenza”.

    “Poter andare a scuola – concludono – mantenendo tutte le precauzioni del caso, è il regalo più grande che possiamo fare ai nostri ragazzi. Grazie di cuore a tutti i volontari impegnati ogni giorno nella campagna di screening e grazie ancora alla Fondazione CR Firenze che l’ha resa possibile”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...