spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Grassina: creme per le mani inviate all’ospedale e alla Fratellanza Popolare

    Iniziativa di un gruppo di ragazze: per lenire i disagi alle mani, messe a dura prova da giornate con i guanti

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Voglia di umanità e gratitudine attraverso piccoli gesti: le comunità si aprono alla riconoscenza attraverso le tante iniziative nate per dimostrare la vicinanza a coloro che in queste settimane stanno in prima linea contro il Covid-19.

    In ambiti diversi e nella misura in cui si può: proprio come sta succedendo per l’idea promossa da un gruppo di ragazze di Grassina, che hanno proposto ai compaesani (e non solo) di regalare un prodotto che potesse lenire, o semplicemente confortare in qualche modo, le mani degli operatori sanitari messe a dura prova dai guanti indossati per ore in queste settimane.

    Un piccolo segno di solidarietà che attraverso le ragazze, che si occupano delle pratiche di spedizione oltre che fare da garanti, è stato accolto e condiviso da tante persone che hanno risposto all’invito acquistando.

    E devolvendo fino ad oggi cinquanta creme a base di arnica all’ospedale di Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri e quaranta alla Fratellanza Popolare e Croce d’Oro di Grassina.

    “Acquistate e già consegnate in questi giorni, in coincidenza anche dell’imminente Pasqua” fanno sapere le organizzatrici.

    “Ma l’iniziativa è ancora aperta – concludono – è in arrivo un altro quantitativo di articoli che avranno la stessa destinazione”.

    Chiunque volesse partecipare può rivolgersi attraverso i canali social a: Elisa Santini, Elisa Masini, Silvia Biondi, Samantha Cinelli oppure al numero 3334710501”.

    Un abbraccio collettivo per non farli sentire soli.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...